domenica 29 maggio 2016

La convocazione #37.


Il Consiglio comunale è stato convocato, nella Sala Consiliare al 1° piano Teatro “Curci”, per Martedì 31 maggio 2016 alle ore 15,30 in seduta di prima convocazione.

I lavori osserveranno il seguente ordine del giorno:

1) Interrogazioni e interpellanze;
- "Stato di salute delle strade cittadine", Consigliere Ruggiero Marzocca (PSI)
- "Metalli pesanti", Consigliere Pier Paolo Grimaldi (Area Popolare)
- "Trasferimento deposito carburante API sito presso zona portuale", consigliere Dario Damiani (Forza Italia)
- "Abbattimento di quattro lecci nei Giardini De Nittis", consigliera Giuliana Damato (Partito Democratico)
- "Potenziamento del depuratore di Barletta", consigliere Pasquale Ventura (Partito Democratico)
- "Abbattimento di quattro alberi nei Giardini De Nittis", consigliera Grazia Desario (Area Popolare)

2) Rendiconto di gestione esercizio 2015 – Approvazione.

I lavori saranno trasmessi in diretta televisiva dall'emittente Amica9 sul canale 215 del digitale terrestre ed in live streaming sul canale youtube di Amica 9 TV.

venerdì 27 maggio 2016

Giunta comunale del 27 Maggio 2016.

La Giunta comunale riunitasi oggi ha esaminato e approvato le seguenti delibere:

Disfida di Barletta 2016. Atto di indirizzo
La Giunta, al fine di organizzare durante il mese di settembre 2016 una serie di iniziative ricche di storia, folklore e cultura sulla rievocazione storica della Disfida di Barletta, ha deciso di incaricare per l’ideazione, la progettazione e l’organizzazione dell’evento il Consorzio Teatro Pubblico Pugliese, di cui il Comune di Barletta è socio, indicandone le linee guida come l’utilizzo di costumi, personaggi e coreografie e seguendo la tradizione storica per la realizzazione di momenti di spettacolarizzazione e di drammatizzazione dell’evento oltre alla redazione di materiale divulgativo dei momenti principali della manifestazione.
Il Teatro Pubblico Pugliese è stato inoltre incaricato per la realizzazione degli eventi celebrativi a Canne della Battaglia.
Le risorse finanziarie messe a disposizione del Teatro Pubblico Pugliese per la Disfida ammontano a €50.000 fermo restando la possibilità di intercettare ulteriori risorse finanziarie attraverso specifici finanziamenti regionali, ministeriali ed europei.

Struttura organizzativa della Città di Barletta
La Giunta ha approvato la ridefinizione della struttura organizzativa della Città di Barletta, accorpando in 7 Aree i Settori (ridotti da quindici a tredici) costituenti unità organizzative comprendenti un insieme di servizi e uffici articolati per funzioni omogenee, tenendo anche conto della nuova struttura del bilancio armonizzato, le cui attività sono finalizzate a garantire l'efficacia funzionale dell'ente.
La riorganizzazione raccoglie le indicazioni normative per la riduzione della spesa della dotazione organica, già fortemente condizionata dal blocco del turn over, ipotizzando un quadro che indica la riduzione dei posti in organico dei dipendenti a tempo indeterminato da 455 a 394, e dei dirigenti a tempo indeterminato da 15 a 13, per un totale che si riduce da 470 attuali a 407.
Al fine di fornire riscontri immediati ai bisogni della comunità locale, nel rispetto delle categorie di appartenenza e delle specifiche competenze, si è altresì proceduto alla revisione dei profili professionali.

Ampliamento della capienza dello stadio comunale Manzi-Chiapulin
La Giunta, con un atto di indirizzo, ha deciso di procedere con urgenza alla esecuzione degli interventi finalizzati all’ampliamento temporaneo della capienza dello Stadio Manzi Chiapulin di via dei Mandorli, dagli attuali 273 spettatori a 1020, in modo da consentire l’avvio del campionato di calcio 2016 – 2017 e, precauzionalmente, la sua intera durata. E’ prevista la separazione tra il settore degli spettatori locali (750 circa) e il settore spettatori ospiti (250 circa) per una spesa complessiva prevista di € 129.320 (IVA compresa).

Card per la promozione dei beni e delle attività culturali
La Giunta ha approvato gli indirizzi per la stipula di apposite convenzioni con aziende del territorio nazionale specializzate nel sistema delle loyalty card finalizzate a una scontistica per l’accesso a tutti i musei e i monumenti artistico-culturali di competenza del Comune di Barletta.
Le loyality card sono gratuite, consentono ai fruitori di accedere a un ampio pacchetto di sconti e servizi e prevedono anche iniziative di promozione culturale e commerciale. Barletta partecipa così al circuito dei beni artistico-culturali, con l’obiettivo ultimo di incrementare il flusso dei visitatori tramite uno dei maggiori sistemi di promozione che è già stato adottato con notevole successo da città turistiche quali Milano, Firenze e Roma.

Avviso pubblico per distributori d’acqua
La Giunta ha deciso di dare mandato al dirigente del Settore Ambiente di avviare una procedura di avviso pubblico finalizzata ad un’indagine di mercato con l’obiettivo di individuare operatori interessati alla concessione, per 5 anni rinnovabili, di aree/vano di immobile di proprietà pubblica per l’installazione e gestione di distributori automatici per la vendita direttamente al consumatore di acqua alla spina, liscia e addizionata di gas.
La finalità è incentivare l’ottimale utilizzo delle risorse idriche contribuendo alla riduzione della produzione dei rifiuti plastici e dei conseguenti costi di raccolta e smaltimento.

Definizione bonaria contenzioso
La Giunta ha autorizzato, in sede di indirizzo, l’accettazione delle proposte di transazione di un giudizio (n.227/13 R.G. pendente innanzi al Tribunale di Trani).

"Canne della Battaglia, tra paesaggio e ambiente"
La Giunta ha deciso di favorire l’iniziativa "Canne della Battaglia, tra paesaggio e ambiente" della scuola secondaria superiore "N. Garrone". L’iniziativa prevede una passeggiata ecologica con visita al sito archeologico della Cittadella di Canne per 180 studenti delle seconde classi che, con il supporto dei tecnici della Barsa, provvederanno inoltre alla pulizia del ciglio della strada.

"Eventi, oltre la Sclerosi Multipla"
La Giunta ha concesso l’uso gratuito della Sala rossa del Castello per il convegno organizzato dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM) dal titolo: “Eventi, oltre la Sclerosi Multipla. Disturbi vescicali e sclerosi multipla", in programma l’11 giugno 2016.

mercoledì 25 maggio 2016

Risposta. A che punto è il Piano Urbanistico Generale?


Nel lontano 21 Dicembre 2015, chiedevo all'Amministrazione lumi sullo stato di attuazione del nostro Piano Urbanistico Generale, lo strumento degli strumenti. In particolare chiedevo notizie relative al rispetto del (tant-tan-tan-taaan!) "cronoprogramma" e delle fasi attuative previste e all'attivazione del percorso partecipato.

L'interrogazione era questa:

Dopo qualche sollecito, in data 5 Aprile 2016 ho ricevuto la tanto attesa risposta scritta, che sarà discussa nel prossimo consiglio comunale, previsto per Martedì 31 Maggio alle ore 15:30.

La risposta è questa:

La condivido convinta interessi a molti e anticipando anche che dalla domanda alla risposta tanti mesi sono trascorsi, nei quali altri passaggi sono intercorsi, tra cui l'avvio della fase partecipativa (vedi qui (incontro illustrativo), qui (chiamata al primo laboratorio) , qui  (esito primo laboratorio), qui (chiamata al secondo laboratorio). 

Proprio oggi peraltro, siamo stati convocati come consiglieri comunali ad una riunione con il seguente oggetto "Illustrazione dello Stato di formazione del Documento Programmatico Preliminare (D.P.P.) del Piano Urbanistico Generale".

Vi tengo aggiornati. A voi chiedo di segnalarmi eventuali questioni da sottoporre all'assessore (sulla questione di merito) nella discussione consiliare del prossimo martedì.
Sono qui, in ascolto.

martedì 24 maggio 2016

BANDO per eventi e iniziative Estate Barlettana 2016.

Proposte di iniziative per l'Estate Barlettana 2016?
Al via l'indagine conoscitiva per raccogliere le proposte di associazioni, imprese private e professionisti, cooperative, enti e società legalmente costituite.

L’obiettivo è definire l’offerta culturale con iniziative da realizzarsi da Giugno a Settembre negli spazi del Castello (piazza d’armi, sale, giardini, anfiteatro), nella villa Bonelli, nei giardini De Nittis, in piazza Prefettura e in piazza Aldo Moro, in largo Ariosto, lungo le litoranee e nella zona portuale, a Palazzo Della Marra, per le strade e le piazze del centro e della periferia, nella zona archeologica e nei borghi.

Gli spazi comunali saranno messi a disposizione gratuitamente con particolare considerazione per le proposte che non prevedono alcun impegno finanziario da parte dell’Ente. 

Le proposte dovranno riguardare l’organizzazione e la realizzazione di concerti e spettacoli musicali, rassegne, cinema all’aperto, arte, teatro, letteratura e linguaggi contemporanei, animazione per i più piccoli, mostre, iniziative sportive, danza, eventi per la promozione dei settori agricolo, enogastronomico e delle attività marinare.

Il Comune si impegnerà a valutare le proposte e a mettere a disposizione gratuita gli spazi comunali in cui saranno realizzate le iniziative selezionate, con particolare considerazione alle proposte che non prevedono alcun impegno finanziario da parte dell’Amministrazione Comunale e ai progetti "unitari" presentati da più soggetti insieme.

Il supporto finanziario o di servizi tecnici da parte del Comune di Barletta, per ciascuna proposta selezionata, non potrà andare oltre i € 5.000,00 Iva inclusa.

Le proposte dovranno essere inviate secondo le modalità specificate nel bando entro e non oltre le ore 13,00 del giorno 8/6/2016.

Per tutti i dettagli e per la presentazione delle proposte, qui trovate il materiale utile:

- il BANDO
https://drive.google.com/file/d/0B4qZbh3j6Gp_emIydWgyUkhPOHc/view?usp=sharing

- il modello di PRESENTAZIONE DELLA PROPOSTA
https://drive.google.com/file/d/0B4qZbh3j6Gp_X015NkxVRFJjTDg/view?usp=sharing

Per qualsiasi dubbioinformazione o chiarimento rivolgersi a:
Settore Beni e Servizi Culturali, Giuseppe Caggia presso Palazzo di Città – IV piano tel. 0883 578431 e_mail: cultura.caggia@comune.barletta.bt.it

venerdì 20 maggio 2016

Giunta comunale del 19 Maggio 2016.

La Giunta comunale riunitasi Giovedì 19 ha esaminato e approvato le seguenti delibere:

Realizzazione di iniziative, spettacoli e eventi di promozione per l’estate 2016.
La Giunta ha approvato l’avvio di una indagine conoscitiva per l’acquisizione di proposte da inserire nel cartellone di iniziative, spettacoli e manifestazioni per l’Estate 2016 che andranno a completare l’offerta costituita dai progetti candidati a bando regionale quali  “Barletta Art Festival”, la mostra “Annibale in viaggio” e la tradizionale manifestazione dedicata alla “Disfida di Barletta”.
L’obiettivo è definire l’offerta culturale con iniziative da realizzare da giugno a settembre negli spazi del Castello (piazza d’armi, sale, giardini, anfiteatro), nella villa Bonelli, nei giardini De Nittis, in piazza Prefettura e in piazza Aldo Moro, in largo Ariosto, lungo le litoranee e nella zona portuale, a Palazzo Della Marra, per le strade e le piazze del centro e della periferia, nella zona archeologica e nei borghi.
Gli spazi comunali saranno messi a disposizione gratuitamente con particolare considerazione per le proposte che non prevedono alcun impegno finanziario da parte dell’Ente. Per favorire il maggiore coinvolgimento è comunque previsto un limite per le risorse destinate alla proposta, o progetti unitari, riguardante l’organizzazione e la realizzazione di concerti e spettacoli musicali, rassegne, cinema all’aperto, arte, teatro, letteratura e linguaggi contemporanei, animazione per i più piccoli, mostre, iniziative sportive, danza, eventi per la promozione dei settori agricolo, enogastronomico e delle attività marinare.
All’indagine conoscitiva potranno partecipare imprese private e professionisti, associazioni, cooperative, enti e società legalmente costituite.
Con il provvedimento adottato si è inoltre preso atto che è andato deserto il bando per il Fossato del Castello per cui si è stabilito di autorizzare l’uso dello spazio senza alcun costo per l’Amministrazione Comunale, a sodalizi organizzatori di spettacoli ed eventi culturali previa proposta progettuale (sulla base di quanto stabilito con la Delibera di Giunta n. 60 del 2 aprile dello scorso anno) che sarà valutata dall’Amministrazione.

Convenzione con il Consiglio Notarile di Trani.
La Giunta ha approvato la bozza di convenzione tra il Comune di Barletta e il Consiglio Notarile di Trani che disciplina le modalità di accesso telematico da parte dei notai, accreditati e identificati sul portale dell'Ente, agli Archivi Anagrafici e di Stato Civile del Comune al fine di superare il rilascio di certificazioni cartacee e attivare, nel contempo,  forme innovative di reperimento dei dati necessari per la stipula degli atti notarili nei quali sono parti i cittadini. Si punta, attraverso la semplificazione delle procedure, allo snellimento della burocrazia e al miglioramento dei servizi.

Ribasso d’asta per lavori di adeguamento di impianti termici di edifici pubblici.
La Giunta ha autorizzato l’utilizzo delle somme rinvenienti dal ribasso d’asta per i lavori di adeguamento, finalizzati al mantenimento della funzionalità, della sicurezza e del miglioramento dell’efficienza energetica,  degli impianti termici di edifici proprietà comunale per 72.190,03 euro.

“E’ un gioco da ragazzi”.
La Giunta ha aderito all’iniziativa “E’ un gioco da ragazzi” organizzata dall’Associazione Unione Italiana Sport per tutti, U.I.S.P. BAT che intende richiamare l’attenzione sui principi elencati della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza ratificata dallo Stato Italiano il 27 maggio di 25 anni fa. La manifestazione sarà articolata in due momenti il 27 maggio e l’11 giugno.

venerdì 13 maggio 2016

Giunta comunale del 12 Maggio 2016.

La Giunta comunale riunitasi giovedì ha esaminato e approvato le seguenti delibere:

Piano annuale di formazione per la prevenzione della corruzione 2016.

La Giunta ha approvato  il Piano di Formazione per la prevenzione della corruzione 2016, predisposto dal Segretario Generale, responsabile della prevenzione della corruzione. Le  iniziative formative saranno di livello generale per tutti i dipendenti comunali, e di livello specifico per i componenti del nucleo di valutazione della performance, per i dirigenti, per gli addetti alle aree a rischio corruzione, per il responsabile Ufficio relazione con il pubblico.
Il Piano di Formazione per la prevenzione della corruzione sarà pubblicato sul sito istituzionale del Comune alla sezione “Amministrazione Trasparente” e nelle sottosezioni interessate agli specifici contenuti.

Tour per la sicurezza sul lavoro.
La Giunta ha aderito all’iniziativa “Tour per la sicurezza sul lavoro”, con la quale l’Associazione Nazionale Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro (ANMIL) intende richiamare con forza l’attenzione verso il tema della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Il Tour, che interesserà 40 città italiane, farà tappa a Barletta  il 27 maggio 2016 in via Roma dove morirono quattro donne (e una ragazza) nel crollo del 3 ottobre 2011 della palazzina in cui era collocato il laboratorio in cui prestavano la loro attività,  e in via Milano, per ricordare Nicola Delvecchio, operaio dell’Italgas che il 25 aprile dello scorso anno perse la vita nell’esplosione provocata da una fuga di gas.

Apertura del Castello.
La Giunta, vista l’esperienza compiuta in occasione delle festività pasquali che ha confermato l’opportunità di restituire seppure temporaneamente alla pubblica fruizione il Castello nelle zone attualmente non cantierizzate e sottoposte a idonei controlli, tanto che sono state programmate una serie di iniziative pubbliche (come “Il Maggio dei libri),  ha deciso, in attesa della riapertura definitiva, di consentire modalità straordinarie per la visita degli spazi aperti e dei sotterranei del Castello a partire da domenica 22 maggio 2016 con l’osservanza degli orari consueti e un costo ridotto del biglietto d’ingresso,  almeno sino al riallestimento degli spazi del Museo civico e del piano terra, fermo restando le condizioni di sicurezza per l’incolumità dei visitatori.

I tesori di Federico.
La Giunta ha concesso l’utilizzo gratuito del Castello all’iniziativa “I tesori di Federico” per il 21 maggio 2016 nell’ambito della  sesta edizione della Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell'Olio,  finalizzata alla divulgazione del patrimonio culturale collegato alle produzioni agricole tipiche del territorio.

Mostra mercato.
La Giunta ha stabilito che le edizioni straordinarie estive della “Mostra-mercato dell’Antiquariato, del Collezionismo e del modernariato”, anziché nelle vie circostanti del Castello,  potranno tenersi sulla Litoranea di Levante, nell’area prospiciente l’arenile, e nell’area di parcheggio demaniale antistante l’ingresso del molo di Levante nelle giornate di sabato 4 giugno,  9,10 e 11 luglio (Festa patronale), e 13, 14 e 15 agosto, dalle ore 16,00 alle ore 22,00.

Campionati studenteschi di scacchi.

La Giunta ha deciso di favorire, con un sostegno economico, la partecipazione dell’Istituto comprensivo “M. D’azeglio – G. De Nittis”” e delle scuole secondarie di 1° grado “E. Fieramosca” e “Baldacchini-Manzoni” alla fase finale nazionale dei Giochi Sportivi Studenteschi di scacchi programmata a Sibari (CS) dal  12 al 15 Maggio 2016.

“Orienteering tisfida” a Barletta.
La Giunta ha concesso  l’utilizzo gratuito dei giardini del Castello per la manifestazione turistico-culturale-sportiva denominata: “Orienteering Tisfida a Barletta” in programma il 28 Maggio 2016.

“Cicli&ricicli Teniamo a cuore i bambini”.
La Giunta ha aderito alla seconda edizione del progetto “Cicli&ricicli Teniamo a cuore i bambini” organizzata dall’Associazione “Barletta sui Pedali”  finalizzata all’acquisto di una cardiolina da donare al Reparto Pediatrico dell’Ospedale civile “Mons. Dimiccoli” di Barletta.

“Arcobaleno di colori”.La Giunta ha concesso l’utilizzo gratuito della Sala rossa per il giorno 14 maggio 2016 e della Galleria del Teatro Curci, nel periodo 22-29 maggio 2016 all’Associazione “Ad maiora”  per l’organizzazione della IV^ mostra di arte contemporanea internazionale “Arcobaleno di colori”.

mercoledì 11 maggio 2016

Il BILANCIOCOMUNALE, spiegato bene. #2 La manovra fiscale: le tasse per il 2016.

Dopo la prima puntata (la trovate qui), continua il mio tentativo di sintetizzare i contenuti del Bilancio approvato in Consiglio comunale lo scorso 30 Aprile. Come già detto, vorrei che ai cittadini arrivasse qualche notizia sui contenuti di quel consiglio e così sto provando, in ordine sparso, a dare qualche informazione.
Sarò disordinata e incompleta, ma proverò a  sintetizzare alcuni degli elementi chiave.

******

#2  La manovra fiscale, ovvero: le tasse, a Barletta, per il 2016

Con la Legge di Stabilità 2016 (Legge 28 dicembre 2015, n. 208 - G.U. n. 302 del 30/12/2015, S.O. n. 70) è stato disposto agli enti locali di non aumentare la misura di tributi e addizionali rispetto ai valori applicati nel 2015. Tradotto: i Comuni, per legge, quest’anno non potevano aumentare le aliquote IMU e TASI ma, eventualmente, solo la TARI.
La stessa legge, denominata “Salva Italia”, ha introdotto importanti misure a favore dei cittadini sul fronte delle tasse sulla casa. Oltre all’IMU, infatti, è stata abolita la TASI sugli immobili utilizzati dal proprietario come prima casa, nonché l'IMU agricola e l'IMU sui macchinari imbullonati.

Ecco tutte le novità introdotte:

-          Non si pagano IMU e TASI sulle case utilizzate dal proprietario come abitazione principale.
-          Abolita la TASI anche per le pertinenze dell'abitazione principale. Vengono considerate pertinenze i box auto (categoria catastale c-6), le tettoie e i magazzini (c-7), locali di sgombero e cantine 8C/2), ma solo una pertinenza per ciascuna categoria catastale.
-          Abolita la TASI anche per gli inquilini che hanno scelto l'unità immobiliare come abitazione principale. La quota abolita agli inquilini non si sposterà sui proprietari che continueranno a pagare una quota tra il 70 e il 90%.
-          Abolite IMU e TASI per i proprietari di abitazioni date in comodato d’uso ai figli o ai genitori. Il proprietario, però, non deve possedere un altro immobile ad uso abitativo in Italia e nel 2015 deve aver abitato nella casa che vuole cedere al parente in linea retta entro il primo grado.
-          I separati e i divorziati la cui casa coniugale è stata assegnata all’ex da una sentenza di separazione o per annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio non dovranno pagare la TASI. Niente più tasse sulla prima casa, dunque, per i separati che lasciano l'abitazione all’ex coniuge.
-          Per le case di lusso si continuerà a pagare sia IMU cheTASI. Per le categorie catastali A1, A8 e A9 (ovvero case signorili, ville e castelli) si continuerà a pagare l'Imu, ma con un'aliquota agevolata al 4 per mille e una detrazione di 200 euro.
-          Dal 2016 entra in vigore l'esenzione dell'Imu agricola per i coltivatori diretti e per gli imprenditori agricoli professionali (IAP).
-          Inoltre, le imprese potranno escludere i macchinari imbullonati dal calcolo della rendita e quindi dalla base imponibile fiscale per il pagamento dell'Imu
-          Gli immobili invenduti delle imprese costruttrici continueranno a pagare l'Imu, ma con un'aliquota agevolata dell'1 per mille.
-          Nella legge di stabilità 2016 sono previste anche agevolazioni per le case date in affitto a canone concordato, che usufruiranno di una riduzione Imu del 25%.

Cosa abbiamo fatto a Barletta:

Tutti i cittadini di Barletta esclusi dall’elenco precedente a cui spetterà di pagare IMU e TASI, pagheranno nella stessa misura dell’anno scorso (aliquote invariate).

Laddove l’Amministrazione è riuscita maggiormente ad incidere, con precise scelte, è stato sulla TARI, la tassa sui rifiuti, attraverso la modulazione di tariffe e l'introduzione di agevolazioni significative.
Provo a sintetizzarle qui, sottolineando che qui vi è – a mio parere - parte del vero “contenuto politico” del Bilancio 2016.
L’amministrazione - e il consiglio comunale tutto, che ha accolto e approvato il Bilancio - hanno espresso il loro impegno per:

-          Andare incontro a tutti gli esercenti e gli operatori economici che operano con grande disagio in aree pubbliche in cui sono in corso opere pubbliche di lunga durata (il pensiero principale è, naturalmente, agli operatori della zona 167 in cui sono in corso i lavori per le urbanizzazioni)

+++ riducendo la TARI del  50% (sia parte fissa che variabile) a favore degli esercizi commerciali e artigianali la cui sede operativa si affacci, con unico punto alla clientela, sulla strada o piazza direttamente interessata dalle limitazioni al traffico a causa di lavori per la realizzazione di opere pubbliche che si protraggono per oltre sei mesi.

-          Sostenere e agevolare i “nuovi lavoratori”, il cosiddetto “popolo delle partite IVA”, ovvero tutti quei tutti giovani professionisti che rientrano tra i contribuenti minimi e forfettari (non solo giovani liberi professionisti, avvocati, architetti, professionisti del mondo dell’arte, giovani imprese, ecc.) e incentivare la creazione di start up innovative

+++ con l’esenzione totale della TARI per le imprese e i professionisti che abbiano optato per il regime fiscale c.d. contribuenti minimi o forfettari

+++ con l’esenzione totale dalla TARI per le cosiddette start up innovative e incubatori certificati (L.221/2012)

-          Promuovere una diversa idea di centro storico, con l’obiettivo di riqualificarlo, ampliando e diversificando le attività commerciali presenti  

+++ introducendo una riduzione TARI del 50% (della parte variabile) per le attività commerciali al dettaglio (abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta, filatelia, tende e tessuti, tappeti, cappelli e ombrelli, antiquariato e beni durevoli ) ubicate nel cosiddetto “centro storico” e che rispondano a requisiti di rispetto dell’area

-          Lavorare alla diffusione di una sempre più larga cultura della legalità, lottando fermamente contro la diffusione del gioco d'azzardo e tentando di costruire una comunità sempre più collaborativa nella volontà di contrastare le attività criminose

+++ con l’esenzione totale di IMU, TASI e TARI per 5 anni a favore di quei cittadini che, in quanto vittime di usura ed estorsione, presentano denuncia alle Autorità competenti

+++ con una riduzione TARI nella misura massima del 50% (della quota variabile) a favore di esercenti attività commerciali che nel 2016 dismettono o si impegnano a non ripristinare per un periodo di 5 anni tutte le macchine da gioco di qualsiasi genere con premi in danaro

e infine, ma come primo fra gli obiettivi

-          Sostenere e agevolare le famiglie che vivono fasi di difficoltà economiche

+++ ampliando gli “scaglioni ISEEper poter accedere alle agevolazioni TARI (dalle 5000 famiglie agevolate secondo il criterio ISEE nello scorso anno, si calcola che con questa rimodulazione potranno essere saranno agevolate 7000 famiglie, quindi 2000 in più rispetto allo scorso anno)

+++ agevolando i contribuenti in difficoltà nel pagamento delle imposte e sanzioni a seguito di notifica di avvisi di accertamento: innalzato da 10.000€ a 50.000€ il limite oltre il quale il contribuente dovrà presentare polizza fideiussoria o fidejussione bancaria per il riconoscimento del beneficio di rateizzazione a seguito della ricezione di un avviso di accertamento.

N.B. Per ottenere le agevolazioni sulla TARI di cui sopra, occorrerà presentare apposita domanda presto disponibile sul sito internet del Comune di Barletta.

[…to be continued…]

lunedì 9 maggio 2016

Report gettoni di presenza per i mesi di Gennaio - Marzo 2016.

Per l'attività dei consiglieri comunali è previsto, nei limiti fissati dalla legge e dall'apposito decreto ministeriale, il conferimento di un "gettone di presenza" per la partecipazione a consigli e commissioni.

Così come provo a fornire costante informazione sull'attività che svolgo, mi sembra doveroso dichiarare pubblicamente quanto la collettività mi conferisce

Secondo quanto previsto dal consiglio comunale del 2 Agosto 2013, come consigliera del Partito Democratico sono stata dichiarata componente di due commissioni (la VI c.c.p. Affari Socio-sanitari, Sport e Tempo libero e la VIII c.c.p. Cultura e Pubblica Istruzione).

Ecco un resoconto delle sedute tenutesi tra Gennaio e Marzo e il totale dei "gettoni" che mi sono stati conferiti questa settimana(Maggio 2016).

- Commissione Cultura e Pubblica istruzione:

24 presenze
07/01, 11/01, 12/01, 13/01, 27/01, 29/01, 03/02, 04/02, 05/02, 09/02, 11/02, 12/02, 16/02, 17/02, 25/02, 26/02, 01/03, 02/03, 07/03, 08/03, 17/03, 22/03, 24/03, 30/03

Qui i dettagli di convocazioni e contenuti:



- Commissione Affari Socio-sanitari, Sport e Tempo Libero:

06 presenze
11/01, 19/01, 25/01, 03/02, 07/03, 17/03

Qui i dettagli di convocazioni e contenuti:


- Consigli comunali:

1 presenza su 2 sedute
22/02
(assente il 18/03)

Per 31 sedute (tra commissioni e consigli) a cui ho preso parte nei mesi di Gennaio - Marzo, mi è stato accreditato un totale di € 977 netti.

Come mia consuetudine sin dal mio insediamento, ho provveduto a versare la percentuale dovuta al circolo territoriale del Partito Democratico, secondo quanto stabilito dai nostri statuti e regolamenti.

Giunta comunale del 6 Maggio 2016.

La Giunta comunale ha esaminato e approvato:

Schema del rendiconto della gestione 2015

La Giunta ha deliberato il riaccertamento dei residui e lo schema del Rendiconto della gestione 2015 da sottoporre all’esame del Consiglio Comunale per la definitiva approvazione.  Rispetto agli stanziamenti del bilancio di previsione sono state impegnate oltre l’81% delle spese correnti e più del 68% delle spese per investimenti. Tali risultati, conseguiti nel pieno rispetto del Patto di stabilità del 2015, denotano, soprattutto per le spese di investimento, una adeguata capacità di spesa in quanto sulla base dei nuovi principi dell’armonizzazione, possono essere impegnate solo le cosiddette spese supportate da “obbligazioni giuridicamente vincolanti”. 
In termini di risultato di amministrazione, pari a 23 milioni di euro, si è dato atto che le nuove regole del bilancio armonizzato impongono una serie di accantonamenti, tra cui il fondo per i crediti di dubbia esigibilità, il fondo per il rischio contenzioso e per eventuali passività potenziali, oltre a vincoli derivanti da leggi, principi contabili e vincoli attribuiti dall’ente. Il totale di tali accantonamenti è pari 18,3 milioni di euro. Tenendo conto del Patto di stabilità 2016, la restante parte di circa 5 milioni di euro di somme, al momento, potrà essere inserita nella programmazione del bilancio 2016 qualora nel corso dell’anno si creino spazi di manovra attraverso, ad esempio, somme messe a disposizione dalla Regione Puglia per alimentare spese di investimento attraverso i Patti regionali previsti dalla Legge di Stabilità.


Il Maggio dei Libri
La Giunta ha aderito alla campagna nazionale di promozione della lettura “Il Maggio dei Libri”. La biblioteca comunale “S. Loffredo” ha predisposto un nutrito programma con il coinvolgimento di associazioni culturali, scrittori ed esperti in attività creative, raccogliendo diverse disponibilità alla realizzazione di iniziative coerenti con le finalità di promozione della lettura, che si terranno dal 6 al 30  maggio presso la biblioteca comunale e la sua sezione decentrata di via dei Pini, la Sala Rossa del castello e il palazzo Della Marra.

Definizione bonaria contenziosi per i sottopasso tra via Manin e via Fracanzano
La Giunta ha autorizzato, in sede di indirizzo, la definizione bonaria dei contenziosi Germani Calò – Calzavara (n. 779/2015 R.G. pendente innanzi al Tribunale di Trani e n. 316/2015 R.G. pendente innanzi al T.A.R. Puglia – sede di Bari) secondo gli elementi essenziali, convenuti nella conferenza di servizio dell’11 dicembre 2015 riguardante la consegna delle aree per la realizzazione del sottopasso pedonale tra via Manin e via Fracanzano nell’ambito del programma di soppressione dei passaggi a livello in città, demandando gli atti gestionali di redazione, approvazione e sottoscrizione dell’atto transattivo e di tutti gli atti successivi ai dirigenti dei competenti settori comunali.

Utilizzo gratuito del “Curci” per saggio di danza
La Giunta ha concesso l’utilizzo del teatro Comunale “G. Curci” nei giorni 25 e 26 giugno 2016 per il saggio di danza classica e moderna organizzato dall’associazione “Centro Studi Danza” di Barletta.

Giornata dell’arte 2016
La Giunta ha concesso l’utilizzo dell’anfiteatro dei giardini del castello per la giornata dell’arte 2016 organizzata dalla Consulta provinciale degli studenti BAT.

lunedì 2 maggio 2016

Il BILANCIOCOMUNALE, spiegato bene. #1 La gestione dei rifiuti e i passi verso la Strategia Rifiuti zero

Sabato scorso, da mattina fino a notte fonda, si è svolto un consiglio comunale importante, il più importante, quello sul Bilancio di previsione 2016.
All’attenzione di noi consiglieri comunali è arrivata una proposta, il Bilancio predisposto e approvato dalla Giunta comunale, che è stata dopo lunga discussione accolta ed approvata ma - va detto - anche migliorata grazie all’apporto di mozioni, emendamenti e atti di indirizzo di tanti consiglieri e forze politiche.

Vorrei che ai cittadini arrivasse qualche notizia sui contenuti di quel consiglio e così proverò, in ordine sparso, a dare qualche informazione.
Sarò disordinata e incompleta, ma proverò a  sintetizzare alcuni degli elementi chiave.

******

#1 La gestione dei rifiuti e i passi verso la Strategia Rifiuti Zero.

Il Comune di Barletta, sia per espressa volontà dell’Amministrazione (che l’ha inserito tra gli obiettivi del suo mandato elettorale) che per ribadita volontà della cittadinanza (la recente iniziativa della proposta di delibera di iniziativa popolare aveva esattamente questo tema), ha intrapreso e intende perseguire, pur con tanti limiti e difficoltà, quel percorso definito “Strategia Rifiuti Zero” che impegna con dieci precisi passi a ridurre il più possibile la quantità di rifiuti da smaltire in discarica e promuovere riuso e recupero dei materiali.

Dei dieci punti in questione (1.separazione alla fonte, 2.raccolta porta a porta, 3.compostaggio, 4.riciclaggio, 5.riduzione dei rifiuti, 6.riuso e riparazione, 7. tariffazione puntuale, 8. recupero dei rifiuti, 9. centro di ricerca e riprogettazione, 10. azzeramento rifiuti), alcuni l’Amministrazione li ha già tradotti in realtà e ne sta già ampiamente verificando gli effetti positivi. Basti leggere questi dati:

[Punti 1 e 2 e 5 della Strategia]
-          Con il passaggio dalla raccolta di prossimità (quello precedente) al metodo “porta a porta” (le annualità di riferimento sono 2013/2015), il Comune di Barletta ha raccolto 7200 tonnellate di rifiuti in meno all’anno: si può affermare che la diffusione del sistema di raccolta domiciliare ha concorso ad una riduzione dei conferimenti impropri del 16%.

-          Il risultato di raccolta differenziata a regime si attesta al 71,5% (secondo il Rapporto Rifiuti 2014 dell’ISPRA solo l’1% dei comuni italiani con n° di abitanti compreso fra 50.000 e 100.000 riesce a superare il 70% di raccolta differenziata. Barletta è in quell’1%). Insomma, silenziosamente e pur con tanti guai, siamo in questo ambito una minoranza virtuosa tra i comuni italiani.

-          Rispetto a quando era in vigore il sistema di raccolta di prossimità, con l’introduzione del “porta a porta” nel 2015 Barletta ha conferito in discarica circa 25.200 tonnellate di rifiuti indifferenziati in meno, mentre i rifiuti differenziati (e valorizzabili), con l’introduzione del porta a porta, sono aumentati di circa 18000 tonnellate. Insomma, stiamo provando a non aggravare le condizioni del nostro ambiente e a ragionare come l’Europa ci chiede di fare per salvaguardare il territorio, la nostra salute e il nostro destino di abitanti della terra.

-          Conferendo molti meno rifiuti indifferenziati in discarica, abbiamo ottenuto un risparmio di circa 3,4 milioni di € annui per gli oneri di smaltimento che, sommati ai 500.000 € risparmiati sulla cosiddetta “ecotassa” regionale che prevede range e limiti oltre i quali le città sono chiamate a pagare e pagare caro, vedono Barletta risparmiare in totale 4 milioni di euro.

Tutto questo ha inciso e incide sul Bilancio comunale, nella determinazione delle tariffe TARI (della manovra fiscale vi parlerò nelle prossime puntate) e in generale sulle attività che l’Amministrazione mette in campo attraverso la sua Azienda, la Barsa.

A proposito di costi e risparmi, a Barletta  (fonte: E-Green Book) il costo dei rifiuti è pari a 160 € per abitante,  a fronte di una media nazionale di 212,11 €, o se ci riferiamo ai costi per chilogrammo di rifiuto prodotto, a Barletta il rifiuto costa 0,33 per Kg, a fronte di una media nazionale di 0,42 per Kg.

Naturalmente tra gli obiettivi futuri compaiono l’impegno a mantenere i risultati raggiunti, a lavorare sulla qualità delle frazioni valorizzabili (plastica e tetrapak) attualmente conferite con troppe impurità e sottoposte necessariamente ad attività di selezione e pulizia per renderle valorizzabili (attività che pesano, al Comune, in termini di costi), aprire centri di raccolta, potenziare le azioni di sensibilizzazione ed educazione della cittadinanza al corretto conferimento, promuovere il riuso.

Dicevo di come la proposta di Bilancio della Giunta sia stata migliorata. Infatti, ad impegnare l’Amministrazione a compiere altri passi verso “rifiuti zero”, sono giunti alcuni emendamenti e mozioni :

-          Abbiamo votato un atto di indirizzo che va verso il punto 7 della strategia, la tariffazione puntuale.
Ecco ciò che letteralmente abbiamo approvato: “Il Consiglio comunale impegna l’Amministrazione a promuovere e programmare nell’anno in corso con la società BARSA, che gestisce in house la raccolta differenziata dei rifiuti, una revisione del servizio con l’avvio dei forme sperimentali di “tariffazione puntuale” in modo che i relativi costi non incidano sulla TARI che, per legge, deve essere totalmente coperta dalle tariffe applicate alle utenze.”

-          Un altro indirizzo politico votato  riguardava il punto 8 della strategia rifiuti zero (“realizzazione di un impianto di recupero e selezione dei rifiuti, in modo da recuperare altri materiali riciclabili sfuggiti alla RD”). Il Consiglio ha votato un indirizzo “per la realizzazione di un impianto di selezione interno da inserirsi nel redigendo Piano di Investimento della BARSA: la selezione è una funzione fondamentale nel processo di riciclo, perché aumenta la produzione di rifiuti omogenei, ne aumenta il loro valore economico e riduce il conferimento in discarica con i relativi costi, a beneficio sia dell’ambiente che delle tasche dei contribuenti” (testualmente, la mozione votata).


[...to be continued...]

Report sedute di commissione del mese di Aprile. Cultura e pubblica istruzione.


Ecco il mio report mensile sulle sedute di commissione cui ho preso parte in quanto componente.

La VIII Commissione consiliare permanente, "Cultura e Pubblica Istruzione", composta da:
Carmine Doronzo (Presidente, Sinistra Unita per Barletta)
Gennaro Cefola (vice-Presidente, Conservatori e Riformisti)
- me, Giuliana Damato  (Partito Democratico)
Giuseppe Dipaola (La Buona Politica)
Grazia Desario (Area popolare)
Segretario: Sig. Giuseppe Lavecchia

nel mese di APRILE, si è riunita nei giorni:
  • 01/04/2016 - Regolamento Gestione Beni culturali e Polo Museale
  • 04/04/2016 - Regolamento Gestione Beni culturali e Polo Museale, discussione con il dott. Daniele Mancini, delegato dalla Dirigente del Settore Beni culturali
  • 18/04/2016 - Regolamento matrimoni civili, commissione congiunta con la I c.c.p.
  • 19/04/2016- Regolamento Gestione Beni culturali e Polo Museale, discussione con il dott. Daniele Mancini, delegato dalla Dirigente del Settore Beni culturali
  • 26/04/2016- Analisi Bilancio 2016/2018, cultura e pubblica istruzione
Alla seduta convocata il giorno 15/04 non ho preso parte perché impegnata a Trieste nel Laboratorio su "beni comuni, baratto amministrativo e monitoraggio civico" organizzato da ANCI per i giovani amministratori.

Ricordo che i verbali delle sedute di questa commissione vengono pubblicati e sono disponibili sull'albo pretorio online.

Report sedute di commissione del mese di Aprile. Affari socio-sanitari, Sport e Tempo libero.

Ecco il mio report mensile sulle sedute di commissione cui ho preso parte in quanto componente.

La VI Commissione consiliare permanente, "Affari socio-sanitari, Sport e Tempo libero", composta da:

Pierpaolo Grimaldi (Presidente, Area popolare)
Giuseppe Losappio (vice-Presidente, indipendente)
- me, Giuliana Damato  (Partito Democratico)
Anna Rizzi Francabandiera (Sinistra Unita per Barletta)
Francesca Dascoli (Area popolare)
Segretario: Sig. Antonio Doronzo

nel mese di APRILE si è riunita nei giorni: 
  • 11/04/2016:  Programmazione attività commissione; Discussione sui riscontri ottenuti sulle questioni amministrative discusse nella seduta del 17/03
  • 19/04/2016: Proposta di Bilancio 2016. Analisi.
  • 21/04/2016: Bilancio 2016. Proposte.
  • 26/04/2016: Bilancio 2016 - Settore Affari sociali

domenica 1 maggio 2016

Giunta comunale del 30 Aprile 2016.

La Giunta comunale riunitasi nella prima mattinata di Sabato 30 ha esaminato e approvato le seguenti delibere:

Pista di atletica dello stadio Puttilli

Nel contesto dell’accordo quadro per gli "Interventi Fondo Sport e periferie" sottoscritto tra il CONI nazionale e il Comune di Barletta, la Giunta ha approvato il progetto esecutivo redatto dal CONI Servizi, con il relativo verbale di verifica e valutazione trasmesso il 27 aprile, per la realizzazione dei lavori di rifacimento della pista d’atletica denominata "Pietro Mennea" all’interno dello stadio comunale "Cosimo Puttilli".
Quale ente proprietario dello stadio, il Comune ha altresì autorizzato il CONI a dare esecuzione all’intervento, curando gli adempimenti relativi allo svolgimento delle procedure di gara per la selezione delle imprese che saranno incaricate dei lavori e delle fasi di realizzazione fino al collaudo dell’impianto di atletica interamente finanziato dall’apposito fondo nazionale.
Il progetto punta alla rigenerazione della pista di atletica e all’esecuzione di ulteriori interventi necessari per garantire all’interno dello stadio anche lo svolgimento di attività sportive agonistiche nazionali. 

Lavori di messa in sicurezza della scuola elementare "Modugno" 
La Giunta ha autorizzato l’utilizzo delle economie da ribasso della gara relativa ai lavori di impermeabilizzazione delle coperture e piccole opere edili in alcuni immobili comunali per un intervento urgente di messa in sicurezza del parapetto della facciata della scuola elementare "Modugno" di via Ofanto in quanto ammalorato e fatiscente in particolare nella zona dell’ingresso. 

Maggio ecologico 2016
La Giunta ha deciso l’adesione al progetto "Maggio Ecologico 2016", proposto dall’Associazione Barletta sui Pedali e alla campagna regionale sul rischio amianto "Puglia Eternit Free" proposta da Legambiente. Il programma prenderà il via il 1° maggio con la 17^ edizione di "Bimbimbici". L’iniziativa prevede la chiusura al traffico del centro cittadino a partire da domenica 8 maggio e nelle successive domeniche del mese per le manifestazioni: Ciemme Vivi Barletta- maratona di 10 km (l’8 maggio), "Pedalata per la Salute" (il 15 maggio), "Educazione Stradale" (il 22 maggio) e "C'era una Volta in Bicicletta" (il 29 maggio). 

Giochi sportivi studenteschi 
La Giunta ha concesso l’utilizzo gratuito dello stadio Manzi-Chiapulin e degli spazi del Castello (fossato e giardini) per la realizzazione delle varie fasi dei Giochi Sportivi Studenteschi 2015/2016 organizzati dalle direzioni didattiche del 6° Circolo "R. Girondi", 3° Circolo "N. Fraggianni", 5° Circolo "G. Modugno", 6° Circolo "R. Girondi", 7° Circolo "Giovanni Paolo II°", nonché degli Istituti Comprensivi "D’Azeglio-De Nittis", "Musti -Dimiccoli" e "Pietro Mennea". I Giochi studenteschi, che saranno sostenuti dall’Amministrazione, prevedono gare di corsa campestre, calcio a sette, orienteering e atletica leggera su pista.