lunedì 13 novembre 2017

Report gettoni di presenza per i mesi Luglio-Settembre 2017.

Per l'attività dei consiglieri comunali è previsto, nei limiti fissati dalla legge e dall'apposito decreto ministeriale, il conferimento di un "gettone di presenza" per la partecipazione a consigli e commissioni.

Così come provo a fornire costante informazione sull'attività che svolgo, mi sembra doveroso dichiarare pubblicamente quanto la collettività mi conferisce

Secondo quanto previsto dal consiglio comunale del 2 Agosto 2013, come consigliera del Partito Democratico sono stata dichiarata componente di due commissioni (la VI c.c.p. Affari Socio-sanitari, Sport e Tempo libero e la VIII c.c.p. Cultura e Pubblica Istruzione).

Ecco un resoconto delle sedute tenutesi tra Luglio e Settembre e il totale dei "gettoni" che mi sono stati conferiti la scorsa settimana (Novembre 2017).

- Commissione Cultura e Pubblica istruzione:

6 presenze
11/07, 13/07, 14/09, 19/09, 20/09, 25/09

Qui i dettagli di convocazioni e contenuti:

- Commissione Affari Socio-sanitari, Sport e Tempo Libero:

Nei mesi di Luglio, Agosto e Settembre la Commissione NON si è riunita.


- Consigli comunali:

5 presenza su 5 sedute

Per 11 sedute (tra commissioni e consigli) a cui ho preso parte nei mesi di Luglio-Settembre, mi è stato accreditato un totale di € 388 netti.

Come mia consuetudine sin dal mio insediamento, ho provveduto a versare la percentuale dovuta al circolo territoriale del Partito Democratico, secondo quanto stabilito dai nostri statuti e regolamenti.

domenica 12 novembre 2017

Giunta comunale dell'8 e 10 Novembre 2017.

Nella seduta di giunta di Mercoledì 8 Novembre sono stati esaminati e approvati i progetti di recupero della Biblioteca della ex Cantina Sperimentale e dell’ex Convento di San Domenico da candidare al finanziamento relativo all’Avviso Pubblico SMART – IN PUGLIA “Community Library, Biblioteca di Comunità: essenza di territorio, innovazione, comprensione nel segno del libro e della conoscenza” che, con una dotazione di 20 milioni di euro, è finalizzato a qualificare le biblioteche di Enti locali, di scuole e di Università attraverso l’allestimento di spazi idonei e l’acquisizione di strumentazioni e tecnologie avanzate, oltre che a innovare e incrementare in modo permanente l’offerta di nuovi prodotti e servizi di fruizione culturale pubblica. 
Trovano così seguito gli incontri pubblici mirati al coinvolgimento della cittadinanza ai quali hanno preso parte anche i rappresentanti delle associazioni culturali, delle librerie e delle case editrici formalizzando le loro proposte e sottoscrivendo specifici “Accordi di valorizzazione e potenziamento”.
Il progetto di valorizzazione della Biblioteca della ex Cantina Sperimentale di Barletta, che entra così a far parte della Rete Bibliotecaria Comunale di Barletta, accresce l’offerta culturale a disposizione del territorio e al tempo stesso consente di recuperare una parte importante della storia locale.


La Biblioteca della ex Cantina sperimentale, sostenuta nella sua evoluzione dall’allestimento degli spazi e dotata di strumentazioni e tecnologie avanzate, diventerà un centro di aggregazione e promozione culturale e sociale. Al suo interno si potranno svolgere attività di ricerca storica e scientifica utilizzando il patrimonio bibliografico preesistente,  il materiale di studio per il recupero delle colture di vitigni autoctoni e delle antiche tradizioni legate al mondo del vino,  anche attraverso l’utilizzo di attrezzature multimediali e servizi bibliotecari di prestito e consultazione. Il progetto prevede l’offerta di nuovi servizi come visite guidate alla struttura per scuole e per gruppi,  attività ludico-didattiche incentrate sul tema dell’uva e del vino con uno spazio allestito appositamente nella nuova sala consultazione, oltre a laboratori per ragazzi di scuola secondaria dedicati all’utilizzo delle nuove tecnologie, laboratori del gusto, corsi di avvicinamento al vino e degustazioni di vini del territorio


Il progetto di riqualificazione degli spazi dell’ex Convento di San Domenico prevede la destinazione dell’emeroteca della biblioteca comunale “Loffredo” con nuovi spazi per i servizi bibliotecari, per gli adolescenti, per la realizzazione di laboratori e di aree multimediali e didattiche
Sono stati altresì previsti ambienti destinati alle associazioni culturali e alla biblioteca della Sezione locale della Società di Storia Patria che, sin dal 1867, ha avuto come sede della Commissione proprio Palazzo San Domenico. La struttura sarà dotata di impianti tecnologici, pur sempre nel rispetto dei valori storico-architettonici del bene.


Nella seduta di Giunta di Venerdì 10 Novembre sono state esaminate e approvate le seguenti delibere:

Convenzione per il recupero funzionale del corpo principale della ex distilleria
La Giunta, a seguito dell’ammissione a finanziamento del progetto per il “Recupero funzionale del corpo centrale della ex distilleria” (importo di €2.000.000), ha approvato la bozza di convenzione proposta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri relativa agli interventi inseriti nel Piano nazionale per la riqualificazione delle aree degradate. Il progetto riguarda il recupero edilizio e la riqualificazione urbanistica del corpo centrale del fabbricato dell’ex Distilleria, tutelato dalla Sovrintendenza regionale come archeologia industriale, al fine di destinarlo ad uso sociale e culturale. E’ prevista la creazione dell’Agorà per eventi culturali, mostre, rappresentazioni teatrali e cinematografiche, corsi formativi, convegni, meeting e riunioni, partecipazione e inclusione dei cittadini, e dell’Hub dei servizi sociali, con lo Sportello di Segretariato sociale e il Centro di ascolto per le famiglie.

Piano di Dimensionamento scolastico 2018/2019.
La Giunta ha approvato il Piano di Dimensionamento delle Scuole dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado della Città di Barletta, per l’anno scolastico 2018/2019. E’ stato considerato opportuno chiedere il mantenimento dell’autonomia scolastica della scuola Renato Moro, attualmente in reggenza, per verificare le prospettate potenzialità di incremento dell’utenza scolastica a seguito dell’espansione urbanistica del quartiere. La Giunta ha autorizzato, inoltre, l’istituzione di un plesso di scuola dell’infanzia costituito da due sezioni a tempo ridotto presso la sede centrale di via Zanardelli, come richiesto dal dirigente scolastico del VI° Circolo. Ha, inoltre, preso atto della proposta di accorpamento verticale, pervenuta dalla scuola secondaria di 1° grado “Baldacchini Manzoni” congiuntamente al 7° Circolo, da valutare nel contesto di una più complessiva rivisitazione del sistema scolastico della città di Barletta. In questo quadro si inserisce anche la verifica delle convenzioni con l’ente Provincia per affrontare le criticità della utilizzazione degli spazi utili per le attività didattiche delle scuole di competenza di entrambi gli enti.

Interventi vari in favore delle scuole
La Giunta ha approvato le linee guida per il reimpiego delle risorse non utilizzate dagli istituti scolastici nel corso del 2016 da destinare agli stessi interventi per il 2017. Lo scopo è finanziare sia il comodato d’uso gratuito sia l’acquisto di materiale didattico digitale e sussidi didattici. La Giunta si è espressa, inoltre, in favore della proposta progettuale dell’IISS “Garrone”, candidata all’avviso pubblico per la realizzazione della Biblioteca scolastica innovativa concepita come centro di informazione e documentazione anche in ambito digitale (Piano Nazionale Scuole Digitale).

Variazioni urgenti al Bilancio di previsione 2017/2019 e al PEG 2017/2019
La Giunta ha approvato diverse variazioni tecniche al Bilancio di Previsione 2017/2019 e al Peg 2017/2019 riguardanti, tra l’altro, le spese per riscossioni tributi, l’arredo urbano, l’acquisizione di hardware e software per la gestione informatizzata delle gare e degli appalti, particolari interventi nei circoli didattici. La variazione si è resa necessaria a seguito di una verifica dello stato attuale delle entrate e delle spese, delle richieste pervenute dai vari uffici e di alcune rimodulazioni di voci legate alle spese del personale e dei relativi oneri di legge.

Adesione alla rete delle città per la vita
La Giunta ha approvato l’adesione della Città di Barletta alla rete e alla giornata del 30 novembre delle “Città per la Vita – Città contro la Pena di Morte” - “Cities For Life – Cities against the Death Penalty”. La manifestazione, promossa dalla Comunità di Sant’Egidio, è giunta alla 16° edizione ed è riconosciuta da diversi organismi a livello internazionale anche come occasione per valorizzare, a livello mondiale, la municipalità attraverso l’organizzazione e la diffusione di iniziative educative e culturali che mantengano viva l’attenzione e raccolgono la sensibilità delle comunità locali a sostegno del processo abolizionista.

Presentazione libro “Il Piave mormorò…La Grande Guerra”
La Giunta ha concesso l’utilizzo della Sala Rossa “Vittorio Palumbieri” del Castello all’associazione “Famiglia Dignanese” in occasione della presentazione del libro “Il Piave mormorò…La Grande Guerra” prevista il 28 novembre.

Incontro culturale su Teodoro Giannone
La Giunta ha concesso la Sala Rossa “Vittorio Palumbieri” del Castello per un incontro culturale sul concittadino Teodoro Giannone organizzato dalla Società di Storia Patria per la Puglia - Sezione “Mons. Salvatore Santeramo” per il 23 novembre.

Convegno "La riforma del Terzo settore, la nuova impresa sociale"
La Giunta ha concesso l’utilizzo gratuito della Sala rossa “Palumbieri” del castello per l'organizzazione del convegno “La riforma del Terzo settore, la nuova impresa sociale” che si svolgerà il 29 novembre organizzato dall’Ente CAF Unione Coltivatori italiani sede zonale di Barletta.

domenica 5 novembre 2017

La convocazione #60.


Il Consiglio comunale è convocato, presso la sala consiliare al 1° piano del teatro “Curci”, per Mercoledì 8 novembre  2017  alle ore 16,30 in prima convocazione ed il giorno 9 novembre 2017 alle ore 16,30 in seconda convocazione. 

I lavori osserveranno il seguente ordine del giorno:

1. Interrogazioni e interpellanze;

2. Retrocessione di aree in via degli Artigiani a favore della ditta rigenera di Sfrecola Cosimo Damiano;

3. Ratifica delibera di Giunta n. 206/2017 di variazione d'urgenza al Bilancio di previsione 2017/2019, annualità 2017 - art. 42, comma 4, e art. 175, comma 4, D.lgs. n. 267/2000;

4. Approvazione Documento Unico di Programmazione 2018/2020.


I lavori saranno trasmessi in diretta televisiva dall'emittente Amica9 sul canale 91 del digitale terrestre ed in live streaming sulla pagina facebook di Amica 9 TV.

Giunta comunale del 2 Novembre 2017.

La Giunta  ha esaminato e approvato le seguenti delibere:

“Cantine in Piazza”
La Giunta ha deciso di realizzare in piazza Moro o in un’area ritenuta idonea alle l’iniziativa “Cantine in Piazza” nelle giornate del 25 e 26 novembre con l’installazione di strutture adatte all’esposizione di vini, olio d’oliva e altri prodotti tipici che saranno messi a disposizione dalla Cantina Sociale di Barletta, Cantine della Bardulia e Consorzio per la Tutela del Vino Doc “Rosso Barletta” e da altre attività produttive che intenderanno partecipare alla manifestazione. Sono in programma anche una esposizione di vecchie attrezzature agricole ed oggetti della civiltà contadina nonché un momento di confronto con gli operatori del settore su problematiche inerenti l’agricoltura locale.
L’iniziativa rientra in un contesto di valorizzazione dei vini e delle produzioni tipiche del territorio per favorire la conoscenza del mondo agricolo e valorizzare il ruolo di queste attività produttive nel contesto economico locale.

Autorizzazione a transazione
La Giunta ha autorizzato, in sede di indirizzo, l’accettazione di una proposta di transazione del giudizio n. 4118/2016 R.G., promosso dalla Sig.ra D.A. contro il Comune di Barletta pendente davanti al Tribunale di Trani. Visto l’incremento di tali contenziosi, la Giunta ha, inoltre, chiesto un report condiviso tra il Settore Manutenzioni, l’Ufficio sinistri e l’Ufficio legale finalizzato a una mappatura degli incidenti già oggetto di giudizio, per individuare le zone a rischio e procedere agli interventi di riparazione non solo a tutela della sicurezza pubblica e della incolumità dei cittadini, ma anche per evitare situazioni di danno erariale.

martedì 31 ottobre 2017

Albo degli scrutatori: iscrizioni fino al 30 Novembre!

Dal 1 Novembre al 30 Novembre 2017, tutti coloro che non siano già iscritti e volessero iscriversi all'Albo degli Scrutatori del Comune di Barletta possono presentare domanda presso l'Ufficio Elettorale sito in Piazza Aldo Moro 16.
(Per info: Tel. 0883/516706 
e-mail : elettorale.pierro@comune.barletta.bt.it)

Qui il comunicato ufficiale:

Qui il modulo da compilare e consegnare, insieme alla copia del documento d'identità: 

lunedì 30 ottobre 2017

Giunta comunale del 27 Ottobre 2017.

La Giunta ha esaminato e approvato le seguenti delibere:

Assunzione vigili urbani a tempo determinato

Con due deliberazioni distinte la Giunta, in sede di indirizzo, ha anzitutto disposto che il dirigente del Settore Organizzazione e Sviluppo Risorse Umane, non potendo più utilizzare la graduatoria locale, in quanto scaduta, provveda alla assunzione a tempo determinato di 14 agenti di polizia locale per il prossimo periodo natalizio dall’8 dicembre 2017 al 10 gennaio 2018, attraverso lo scorrimento prioritario delle graduatorie dei concorsi a tempo indeterminato della Provincia Barletta – Andria – Trani e dei Comuni di Spinazzola e Bisceglie, per poi passare a quella di Molfetta e, infine, della Città Metropolitana di Bari. Si dovrà inoltre approntare un avviso di selezione, per soli titoli di studio e di servizio, per la creazione di una graduatoria finalizzata all’assunzione a tempo determinato, per il triennio successivo all’approvazione, da utilizzare per fronteggiare il bisogno di personale nei successivi periodi estivi e natalizi.

Progetto centro notturno di accoglienza per persone senza fissa dimora e servizio di mensa sociale
La Giunta ha approvato il progetto della Fondazione Casa del Clero “ S. Ruggero l’Apostolo dei poveri”, gestito in collaborazione con la Caritas cittadina, che garantisce tutti i servizi di assistenza erogati presso il Centro notturno di prima accoglienza per persone senza fissa dimora, sito via Manfredi n.45/B, e la mensa sociale sita in via Barberini, 253. Il progetto prevede il dormitorio notturno per un totale di 22 posti, il servizio docce strutturate anche per i disabili, la distribuzione di indumenti e alimenti secchi, del “pacco bebè” garantito fino al 18° mese, l’ambulatorio medico volontario, il dopo scuola per 30 bambini e il servizio Unità di strada affidata ai volontari con la distribuzione nelle ore notturne d’inverno, di coperte e cibi caldi a persone senza fissa dimora.

Variazioni al Bilancio 2017 per il progetto “Stop the game now”
La Giunta ha deciso di procedere alla variazione del Bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2017 per il progetto di servizi immateriali "Stop the game now", selezionato previa procedura di evidenza pubblica e finanziato nell’ambito della proposta “Centrare le periferie” per il “Programma straordinario di intervento per la qualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia”.

Prestito del dipinto “San Francesco di Paola”
La Giunta ha deciso di concedere, in occasione della mostra intitolata “La Calabria e l’Europa al tempo di San Francesco” che si terrà dal 15 dicembre 2017 al 15 marzo 2018 negli spazi espositivi della “Cittadella Regionale” a Germaneto di Catanzaro, il prestito dell’opera appartenente al Museo Civico di Barletta “San Francesco di Paola”. L’esposizione, che intende ripercorrere le tappe salienti della vita di San Francesco di Paola, vedrà l’esposizione di quarantanove opere realizzate da illustri artisti quali Tiepolo, Giordano e Rubens.

25° anniversario A.S.D. Polisportiva Arcieri del Sud
La Giunta ha concesso all’Associazione Sportiva Dilettantistica “Polisportiva Arcieri del Sud” l’utilizzo del Palazzetto dello Sport Paladisfida “M. Borgia”, in occasione di una manifestazione di tiro con l’arco programmata per il 29 ottobre.

domenica 22 ottobre 2017

Mercatino natalizio: il bando per operatori commerciali e "creativi".

(le casette del mercatino natalizio dello scorso anno a Barletta,
presso Piazza Aldo Moro
Fonte: Barlettalive.it)

In una seduta di Giunta del mese di Agosto, l'Amministrazione Comunale ha stabilito di realizzare - dopo la positiva sperimentazione dello scorso anno in Piazza Aldo Moro - un "mercatino natalizio". Ora si passa alla fase operativa: il bando.
In sostanza, il comune mette gratuitamente a disposizione di operatori del commercio su aree pubbliche, ma anche di "creativi", delle casette in legno (16 per l'esattezza) nel periodo dal 6 al 26 dicembre 2017, da sistemarsi nei Giardini De Nittis, in p.zza A. Moro, o altro luogo ritenuto più confacente (l'Amministrazione sta valutando il posizionamento più idoneo), per un "mercatino promozionale natalizio". Questa è una delle novità che abbiamo introdotto come Consiglio comunale nel Regolamento per il commercio su aree pubbliche.

Chi può partecipare al bando per occupare una casetta:

1. gli Operatori per il commercio su aree pubbliche in possesso di regolare autorizzazione amministrativa - per n. 12 posteggi
2. i creativi ex art. 4, co. 2° del d. lgs. 114/98 e s.m.i. - per n. 4 posteggi;

in più l'amministrazione si riserva di utilizzare 4 casette a scopi istituzionali connessi alla promozione del territorio (promozione dei prodotti enogastronomici, promozione del settore turistico, volontariato, ecc....)
per un totale di 20 casette.

Cosa si potrà vendere nelle casette?

Il mercatino riguarderà la vendita di addobbi natalizi vari e/o merci che caratterizzano il periodo natalizio, oggettistica da regalo, torrone e dolciumi, giocattoli, prodotti enogastronomici e biancheria intima e per la casa a tema natalizio per gli operatori per il commercio su aree pubbliche, e merci che caratterizzano il periodo natalizio/articoli da regalo ecc...per i creativi

Il mercatino dovrà essere aperto tutti i giorni della settimana nel periodo dal 6 al 26 dicembre 2017
- nei giorni feriali dalle ore 17.00 alle ore 23.00; 
- il sabato e i giorni festivi dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore 23.00

---> Le domande si possono presentare entro e non oltre le ore 24:00 del giorno 7 Novembre 2017.

Prima di lasciarvi tutti i materiali per poter partecipare (bando, moduli, ecc...) ci tenevo timidamente ad esprimere la mia soddisfazione per una proposta - quella di garantire ai "creativi"  uno spazio di esposizione e vendita di manufatti di piccolo artigianato - che avevo personalmente portato all'attenzione del consiglio comunale già nel Marzo del 2015 (qui qualche testimonianza: http://giulianainconsiglio.blogspot.it/2015/03/mercatino-delle-opere-del-proprio.html) e che finalmente trova concretizzazione, in una certa misura.
Ci credevo e ci credo ancora che sia una buona cosa offrire un piccolo spazio pubblico in cui presentare le proprie opere  ai tantissimi giovani e non-solo-giovani creativi, artisti e artigiani del nostro territorio, che con originalità e sapienza realizzano oggetti davvero unici

Detto ciò, qui tutto ciò che serve per partecipare al bando:

Il BANDO

Il modello per gli OPERATORI DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE:

Il modello per i "CREATIVI":

Il modello di autocertificazione per i "creativi":

Per qualsiasi altra info: sito web del comune o uffici SUAP presso l'ex Banca d'Italia.


venerdì 20 ottobre 2017

Giunta comunale del 20 Ottobre 2017.

La seduta di Giunta di ieri è stata preceduta da un momento di incontro con i cinque funzionari comunali che hanno terminato e stanno per terminare il proprio servizio nell’Amministrazione comunale. Il sindaco Pasquale Cascella, insieme agli assessori e ai dirigenti, ha salutato e ringraziato Angelo Corcella, Concetta Divincenzo, Sebastiano Longano, Raffeaele Montenegro e Vanda Rucci per il lavoro svolto e per l’impegno profuso a favore della comunità, auspicando la continuità del loro impegno civile e augurando un futuro all’insegna delle migliori soddisfazioni personali.

La Giunta ha quindi esaminato e approvato le seguenti delibere:

Utilizzo in autogestione della pista e del campo di atletica dello stadio comunale “Puttilli”
Per favorire il ritorno alla fruizione, a partire dalla parte riguardante l’atletica, dello stadio comunale “Cosimo Puttilli”, la Giunta ha approvato lo schema del protocollo d’intesa con le associazioni di atletica cittadine per l’utilizzo in autogestione del campo e della pista di atletica “Pietro Mennea” dove il campione olimpionico, scomparso quattro anni fa, conquistò prestigiosi record mondiali sui 200 metri.
Trova così seguito la deliberazione dello scorso otto settembre con cui erano stati approvati gli indirizzi per l’utilizzo delle strutture adibite all’atletica all’interno del “Puttilli”, realizzate da CONI Servizi nell’ambito del piano nazionale “Sport e Periferie”, individuando forme e modalità per avviare in sicurezza  le attività sportive compatibili con i certificati di collaudo e omologazione degli impianti che il CONI ha consegnato all'Amministrazione, sia pure nel quadro del completamento degli interventi già previsti, compresa la demolizione delle vecchie gradinate dello stadio Puttilli risultate compromesse nel corso dei lavori di ristrutturazione, che purtroppo non consentono ancora di utilizzare le nuove tribune e di contemperare le prescrizioni di sicurezza per il campionato di calcio. 
Il protocollo prevede per le associazioni la possibilità di utilizzare le parti dell’impianto di atletica dal lunedì al sabato, sia nelle ore antimeridiane (8.00 -13.00)  sia nelle ore pomeridiane (14.00-17.00) a esclusione dell’impianto di illuminazione e degli spogliatoi, a partire dalla data di sottoscrizione del protocollo fino all’inizio lavori di demolizione delle vecchie tribune, per la quale è in fase di aggiudicazione la gara d’appalto il cui disciplinare contempla, a cura degli uffici tecnici, misure di sicurezza per la salvaguardia delle persone e delle nuove strutture.
Le dieci associazioni sportive barlettane - Atletica Barletta, Athletic Team, A.S.D. Atletica Sprint, Atletica 2010, Atleti Valle dell’Ofanto, Atletica Disfida, Barletta Sportiva, Futurathletic Team Apulia, Amici del Cammino, All Tri Sports -  si impegnano a far utilizzare la pista solo ai propri tesserati, tutti assicurati e provvisti di certificato medico per l’attività sportiva, accompagnati da un tecnico o dirigente della Federazione Italiana di Atletica leggera (FIDAL). 
Le associazioni dovranno, altresì, favorire le richieste del “Liceo Scientifico Sportivo” per la preparazione degli atleti e delle altre scuole che il pomeriggio volessero utilizzate la pista per la preparazione dei ragazzi ai Campionati Studenteschi con il supporto di un tecnico FIDAL che affianchi l’insegnante. La delibera accoglie, altresì, la richiesta della FIDAL affinchè sia permesso agli Enti sportivi riconosciuti a livello nazionale di utilizzare la struttura per la preparazione degli atleti impegnati nelle competizioni di interesse federale.
Si intende così onorare la memoria dei risultati che Pietro Mennea conseguì nella sua città proprio nell'impianto che, pur tra tante difficoltà, si sta cercando di recuperare e portare a compimento per l’insieme delle discipline sportive. Si realizza in questo modo anche una forma innovativa di “Patto sociale” tra Comune e cittadini nell’uso del bene pubblico secondo principi virtuosi di co-gestione nell’ambito della sussidiarietà orizzontale.

Interventi di efficientamento energetico degli edifici pubblici
 
La Giunta ha approvato la documentazione, presentata dal professionista incaricato, finalizzata alla presentazione dell’istanza per la partecipazione al bando regionale n.40 del 2 maggio 2017  per la selezione degli  interventi di efficientamento energetico degli edifici pubblici (PO 2014 – 2020. Asse Prioritario IV “Energia sostenibile e qualità della vita”). Con deliberazione n°134 del 29 giugno scorso la Giunta aveva già proceduto all’individuazione degli edifici oggetto dell’istanza, ovvero i plessi scolastici, di proprietà comunale, di via Zanardelli, di via  dei Pini  e di via P. Ricci, strutture che potranno beneficiare di importanti finanziamenti finalizzati al contenimento di consumi energetici per garantire un maggior confort ambientale.

Premio Internazionale “Pugliesi nel mondo”
La Giunta ha deciso di accogliere la proposta presentata dall’associazione “Pugliesi nel mondo” concedendo l’utilizzo gratuito del Teatro Curci per la realizzazione del Premio Internazionale “Pugliesi nel mondo” in programma il 16 dicembre riservato ai pugliesi che si sono distinti nel mondo dello spettacolo, delle istituzioni, dell’imprenditoria, dell’arte e della cultura. L'associazione opera affinché i pugliesi emigrati conservino un legame con le proprie radici identitarie e sociali e seppure cittadini a pieno titolo nei Paesi che li ospitano contribuiscono alle opportunità di crescita della regione d’origine.

“Natale di solidarietà”
La Giunta ha concesso l’utilizzo gratuito del Teatro Comunale “Curci” per l’evento “Natale di solidarietà” organizzato dal Rotary International e dal Rotary Club di Barletta il 17 dicembre.

lunedì 16 ottobre 2017

Giunta comunale del 13 Ottobre 2017.

La Rigenerazione Urbana di Barletta è al centro di due specifiche deliberazioni approvate dalla Giunta comunale: la proposta di modifica del "Documento Programmatico per la Rigenerazione Urbana della Città di Barletta" (D.P.R.U.) e, quindi, la Strategia Integrata di Sviluppo Urbano Sostenibile (SISUS) da candidare al Bando pubblico per la selezione delle Aree Urbane per l’individuazione dell’Autorità Urbane, in attuazione dell’Asse Prioritario XII “Sviluppo Urbano Sostenibile”, Azione 12.1 “Rigenerazione Urbana Sostenibile” del Programma Operativo Regionale P.O.R. FESR-FSE 2014-2020. 
Trova così seguito il percorso partecipato pubblico che ha coinvolto cittadini, istituzioni e stakeholder pubblici e privati, con il contributo propositivo delle diverse espressioni del partenariato con cui la città ha attivato nel tempo forme diverse di collaborazione (Provincia Barletta Andria Trani, ARCA Puglia, CGIL, CISL, UIL, ANCE, Confindustria Bari - BAT, CNA BAT, Confcommercio, Confapi Bari - BAT, Confesercenti BAT, Confcommercio Barletta, Mensa sociale e Caritas Barletta, Eni servizi, FS Sistemi urbani, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale), attraverso il quale è stato aggiornato il contesto del Documento Programmatico di Rigenerazione Urbana e l’ambito per la Strategia Integrata per lo Sviluppo Urbano Sostenibile.
Le strategie da candidare ai finanziamenti previsti dai quattro obiettivi tematici dell’asse prioritario XII del bando regionale (“Energia sostenibile e qualità della vita”, “Adattamento al cambiamento climatico, prevenzione e gestione dei rischi”, “Tutela dell’ambiente e valorizzazione delle risorse culturali e ambientali”, “Inclusione sociale e lotta alla povertà”), si prefiggono di migliorare la vivibilità e la sostenibilità nelle aree urbane ponendo particolare attenzione alle zone e alle fasce di popolazione più disagiate e marginali sotto il profilo socio-economico attraverso soluzioni sostenibili inclusive e integrate tra loro. 
Le macro-aree individuate puntano a riunire il centro storico con il porto, la città compresa tra il centro storico e la ferrovia, insieme al territorio di espansione edificato oltre la linea ferroviaria.
Il processo partecipativo attivato dal bando ha così permesso di individuare una “linea di connessione” tra la città e la costa, cogliendo la necessità di una rifunzionalizzazione di aree abbandonate o in disuso per realizzare attività pubbliche e di interesse pubblico lungo una direttrice che, dallo scalo marittimo, conduce al di la della ferrovia, attraversando la ex distilleria e il palazzetto dello sport, giungendo alle zone di espansione residenziale.
La proposta di strategia mira a ridurre i consumi energetici negli edifici e nelle strutture pubbliche o a uso pubblico e residenziali pubbliche, integrandole con fonti rinnovabili, aumentare la mobilità sostenibile nell’ambito territoriale urbano, ridurre il rischio idrogeologico e di erosione costiera, mantenere e migliorare la qualità dei corpi idrici, migliorare le condizioni e gli standard di offerta e fruizione del patrimonio nelle aree di attrazione naturale, ridurre il numero di famiglie con particolari fragilità sociali ed economiche in condizioni di disagio abitativo e aumentare la legalità nelle aree ad alta esclusione sociale e migliorare il tessuto urbano nelle aree a rischio per basso tasso di legalità.
Gli interventi compresi nella strategia da candidare perché Barletta sia riconosciuta come Autorità Urbana prevedono anche forme di co-finanziamento di progetti inseriti nel programma triennale comunale che, nello specifico, riguardano l’efficientamento energetico di alcune scuole cittadine, l’eliminazione delle barriere architettoniche cittadine, il ripristino e la messa in sicurezza dell’uscita del sottopasso di via Imbriani, il recupero e la rifunzionalizzazione del passaggio tra via Vitrani e via Vittorio Veneto (sottopasso ciclo-pedonale), la rifunzionalizzazione del passaggio pedonale tra viale Marconi e via Vittorio Veneto su via Galvani, il prolungamento del tunnel di passaggio tra la stazione centrale e via Vittorio Veneto per un importo totale del finanziamento regionale di euro 1.170.000.
A questi si aggiungono gli interventi di adattamento al cambiamento climatico nelle aree a rischio idrogeologico, la realizzaione della fogna bianca in via Paolo Ricci, via delle Querce, via Barberini e via Da Vinci, oltre all’inserimento di alberature ad alto fusto nelle zone della ex distilleria e del campetto sportivo, ai lavori di manutenzione straordinaria delle aree tra via Da Vinci e via Palmitessa, per un importo totale del finanziamento regionale di euro 260.000.
Previsti anche il completamento del recupero delle acque piovane per l’irrigazione del parco del Castello e la valorizzazione del territorio costiero tra le antiche mura del Cinquecento e il mare con percorso pista running e una rampa di collegamento con il centro storico per un importo totale del finanziamento regionale di euro 740.000.
Sono finalizzati all’inclusione sociale e al contrasto alla povertà i servizi ricreativi per anziani al piano terra della palazzina nell’area della ex distilleria, così come i servizi di assistenza, di prevenzione del disagio della famiglie e della prevenzione sanitaria nell’area dell’ex convento di S. Lucia e dell’ex Enaip. A questi, si aggiungono il completamento e la riqualificazione degli spazi annessi al “Palasfida” per lo sport di base (palestra, laboratori sociali, aule didattiche), il risanamento statico e la ristrutturazione funzionale degli spazi ricreativi della struttura sportiva “Lello Simeone” al servizio delle associazioni sportive giovanili e delle scuole per un importo totale del finanziamento regionale di euro 2.830.000.


La Giunta ha poi approvato le seguenti delibere:

Protocollo d’intesa con ARCA Puglia

Nell’ambito del processo partecipativo sulla Strategia Integrata di Sviluppo Urbano Sostenibile, la Giunta comunale ha approvato la bozza di un protocollo con ARCA Puglia Centrale nell’ambito delle scelte finalizzate alla rigenerazione delle aree periferiche. Con la sottoscrizione del protocollo si costituisce un partenariato che consentirà la partecipazione ai bandi pubblici sullo “Sviluppo Urbano Sostenibile” puntando al “miglioramento della vivibilità e della sostenibilità in aree urbane” con particolare attenzione alle zone più degradate e alle fasce di popolazione più disagiate e marginali sotto il profilo socio-economico.
ARCA Puglia potrà attivare in quest’ambito operazioni di co-progettazione e interventi sugli spazi rientranti nel proprio patrimonio, in modo da “proseguire, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, l’azione partecipativa volta alla condivisione per gli interventi di riqualificazione nelle fasi successive”. 

Prestito opere De Nittis
Per la mostra “Da De Nittis a Gemito. I napoletani a Parigi negli anni dell’Impressionismo”, in programma dal 5 dicembre prossimo all’8 aprile 2018 a Napoli nel Palazzo Zevallos Stigliano, la Giunta ha concesso il prestito dei quadri “Alle corse di Auteuil” e “Ponte” del celebre pittore che da Barletta partì verso Napoli e le capitali europee dove muovevano le prime esperienze artistiche dell’impressionismo. L’esposizione, promossa da Intesa San Paolo di Napoli, si propone di far conoscere al pubblico le più prestigiose testimonianze dei paesaggisti e impressionisti che come Giuseppe De Nittis condivisero la scena artistica parigina della seconda metà dell’Ottocento. La concessione del prestito è subordinata all’autorizzazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, mentre è stato già acquisito il nulla-osta della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e paesaggio per le province di Barletta Andria Trani e Foggia. 

Campagna di promozione del libro “#Ioleggoperché 2017” 
La Giunta ha aderito alla campagna di promozione del libro e della lettura “#Ioleggoperchè2017”, promossa dall’Associazione Italiana Editori con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo e della RAI, e ha approvato il programma presentato dalla biblioteca comunale “Sabino Loffredo” e in collaborazione con l’associazione Mirabilia e la cooperativa Lilith Med 2000, e il coinvolgimento delle librerie cittadine partecipanti alla campagna, indetta dal 21 al 29 ottobre. L’Amministrazione ha inteso, così, anche favorire da parte dei cittadini l’acquisto di libri da donare alle biblioteche delle scuole partecipanti al fine di arricchire il patrimonio editoriale a disposizione degli studenti. In questo quadro è stata auspicata una particolare attenzione all’editoria del territorio. Durante il periodo dell’iniziativa l’utenza adulta potrà iscriversi gratuitamente alla biblioteca comunale.

Campagna di comunicazione nazionale “Io non rischio 2017”

La Giunta ha concesso l’utilizzo dei giardini antistanti il Castello alla Sezione di Protezione Civile della Regione Puglia per la giornata dedicata alla campagna nazionale di comunicazione “Io non rischio 2017” organizzata per sabato 14 ottobre. L’obiettivo della campagna è diffondere buone pratiche di protezione civile e sensibilizzare i cittadini sul tema della prevenzione e della sicurezza.

Convegno “Aspetti medici e psicologici nei trapianti d’organo”

La Giunta ha concesso all’associazione Alba onlus (Associazione trapiantati donatori organi, tessuti e cellule) di Barletta l’utilizzo gratuito della Sala consiliare per l'organizzazione del IX convegno scientifico “Aspetti medici e psicologici nei trapianti d’organo” in programma il 15 ottobre.

venerdì 13 ottobre 2017

Domanda d'attualità. Dehors: sicurezza e rischi nelle stagioni fredde.

Durante l'ultimo consiglio comunale ho presentato al Sindaco questa domanda d'attualità a proposito di un episodio a cui ho personalmente assistito e riguardante una delle questioni irrisolte del tema dei "dehors": la mancata applicabilità di alcune norme del regolamento comunale per i locali che insistono in zone su cui incombono stringenti disposizioni della Soprintendenza.


DOMANDA D’ATTUALITA’ EX ART.62 DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE
Al Sig. Sindaco

OGGETTO: Regolamento Dehors – Sicurezza e incolumità di cittadini, avventori e operatori nella stagione invernale

Ill.mo Sig. Sindaco,
lo scorso 6 Ottobre sono stata personalmente testimone - in più punti del centro storico della città - di episodi di serio pericolo per l’incolumità e la sicurezza di cittadini, avventori e operatori dei pubblici esercizi che insistono su suolo pubblico con regolare autorizzazione all’occupazione (dehors). In particolare, ho potuto verificare di persona quanto pericolose possano risultare alcune strutture (nella fattispecie gli ombrelloni) in stagioni dell’anno come quella in corso e quella a venire, le cui imprevedibili condizioni metereologiche non consentono agli operatori di intervenire tempestivamente a rimuovere le potenziali fonti di pericolo.

Si è trattato di uno di quei “casi concreti” cui regolamenti, norme e vincoli spesso non fanno riferimento, ma che si verificano costantemente e che in tante occasioni inficiano la qualità del lavoro di molti operatori e la fruibilità per i cittadini avventori. Per entrambi, operatori e avventori, si configurano seri rischi quando gli unici elementi che è loro consentito di sistemare (mi riferisco agli ombrelloni privi di ancoraggio e facilmente amovibili) sono sottoposti a raffiche di vento improvvise e di notevole entità.

Sollevo questo problema perché ritengo che sia necessario trovare un modo per consentire che le disposizioni previste dal Regolamento approvato lo scorso 17 Luglio da questo Consiglio comunale (frutto di concertazione e di lunga elaborazione con cittadini ed operatori) trovino applicazione anche per quegli esercizi ricadenti in ambiti urbani di sensibilità storico-ambientale sui quali invece ricadono le prescrizioni della Soprintendenza dell’Archeologia Belle Arti e Paesaggio della Provincia BAT e Foggia. Nel nostro regolamento è previsto l’utilizzo di diverse tipologie di elementi, alcuni dei quali – sempre poco impattanti dal punto di vista estetico-ambientale - consentirebbero di ovviare ai rischi succitati nella stagione invernale.

Con la presente sono dunque a domandarLe di prendere atto della mia segnalazione, che raccoglie peraltro le sollecitazioni di tanti cittadini e

promuovere, con i settori competenti, una proposta conciliativa, che punti ad armonizzare le regole contenute nell’apposita deliberazione del Consiglio comunale con le disposizioni indicate dalla Soprintendenza, che spesso non tengono conto di tutti quei casi “concreti” come quello da me segnalato e che comporterebbero una seria difficoltà anche nell’eventuale attribuzione delle responsabilità in caso di danni arrecati a persone o cose.

In tantissime altre Regioni d’Italia, anche del Nord – dove il clima e le condizioni meteo sono tutto l’anno molto meno temperate che nella nostra zona, Regioni non meno ricche di monumenti, beni e aree di altissimo
interesse storico-artistico, le Soprintendenze consentono l’installazione di strutture (che pure il nostro Regolamento comunale prevede) che invece la nostra Soprintendenza non ammette.

Perché non omogeneizzare regole e comportamenti? L’Italia è e continua ad essere un Paese estremamente attrattivo per il turismo internazionale, non solo per la smisurata quantità di straordinari beni artistici, ma anche per la qualità nell’accoglienza. E una delle particolarità dell’Italia è proprio quella di poter gustare un caffè o un aperitivo all’ombra di una straordinaria cattedrale, o sotto una torre, in una piazzetta o davanti ad un palazzo antico. “E’ una di quelle cose uniche che il Bel Paese offre ai turisti, a tutti noi, perché tutti siamo turisti" - si scriveva giorni fa su Repubblica.

Barletta, 11.10.2017
Prot. 71550
La consigliera comunale
Giuliana Camilla Damato
(Partito Democratico)

La risposta mi è stata fornita in Consiglio dal Dirigente del Settore Attività produttive Dott. Col. Filannino, comandante della Polizia Municipale, il quale pur riconoscendo l'attenzione meritata al caso di specie sollevato ha ricordato che la nostra città è oggetto di scrupolosi controlli da parte della Soprintendenza a proposito dell'occupazione del suolo pubblico nelle cosiddette "aree sensibili". La stessa Polizia Municipale - ha ribadito il Comandante - viene assiduamente sollecitata dalla Soprintendenza ad effettuare puntuali verifiche in merito.
Il comandante ha dichiarato la difficoltà oggettiva per i dirigenti pubblici di autorizzare l'utilizzo di arredi che - pur contemplati  dal nostro regolamento (che prevede effettivamente una più ampia possibilità di arredi, alcuni dei quali consoni alla stagioni più fredde) - non sono ammessi in quelle aree su cui vige il controllo di un Ente sovraordinato come la Soprintendenza, che ha come mission la tutela del paesaggio e dei beni architettonici e artistici.
Quanto alla mia richiesta di un percorso conciliativo, questo dovrà essere tentato dall'Amministrazione direttamente con i vertici della Soprintendenza, ha risposto il comandante. 
Durante la discussione ho poi tirato in ballo il tema della famosa "divisione in zone". Quella è una delle chiavi della questione, a mio parere. Ho chiesto l'impegno da parte dei settori competenti di rimettere mano a quel documento che disponeva la divisione in aree, poiché ormai datato. Alcune delle aree urbane oggetto di quel documento hanno subito evoluzioni, nel corso del tempo, motivo per cui sarebbe opportuno - avendo noi recentemente modificato il Regolamento comunale dell'occupazione del suolo pubblico - modificare (rinnovandola con coerenza) anche quella famosa mappa che divide la città in zone più e meno sensibili.

giovedì 12 ottobre 2017

Domanda d'attualità. Monitoraggio ambientale: collaborazione Asl/Anagrafe.

Durante l'ultimo consiglio comunale ho presentato al Sindaco questa domanda d'attualità a proposito di una questione emersa lo scorso 25 Settembre durante l'incontro pubblico di presentazione dei dati relativi al monitoraggio ambientale in seguito al Protocollo d'intesa sottoscritto tra vari enti. Il tema veniva posto dal Dott. Coviello dell'ASL. A chi non fosse presente, ricordo che nell'ambito del protocollo l'ASL sta curando uno studio molto ampio e dettagliato su una coorte di cittadini malati e deceduti, in un lasso temporale lungo circa 30 anni, per comprendere se le rispettive cause di malattia e morte possano essere correlabili alla esposizione a determinati fattori di inquinamento ambientale.

DOMANDA D’ATTUALITA’ EX ART.62 DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE
Al Sig. Sindaco

OGGETTO: Protocollo d’intesa per il Monitoraggio ambientale – Collaborazione ASL/Anagrafe comunale

Ill.mo Sig. Sindaco,

lo scorso 25 Settembre ho preso parte, insieme a tanti cittadini, all’incontro pubblico promosso dall’Amministrazione comunale per condividere i risultati delle indagini compiute nell’ambito del “Protocollo d’intesa per la realizzazione di un monitoraggio ambientale nel territorio della città di Barletta” sottoscritto tra la Regione Puglia, la Provincia Barletta Andria Trani, il Comune di Barletta, l’ARPA Puglia, la ASL BAT e il CNR-IRSA.

Durante tale incontro, dalla relazione del Dott. Coviello per conto del gruppo di lavoro della ASL (che nell’ambito del protocollo sta svolgendo una funzione determinante per analizzare le eventuali correlazioni tra gli inquinanti ambientali oggetto del nostro monitoraggio e lo stato di salute dei cittadini e lavoratori), è emerso che servirebbe una più stretta ed efficace collaborazione con l’anagrafe comunale.

Il loro lavoro di analisi statistica sta valutando dati legati alle condizioni di salute e ai tassi di mortalità dei cittadini lungo un lasso temporale piuttosto ampio e risulta essenziale ottenere informazioni anagrafiche precise sulla popolazione su cui stanno lavorando (residenza, domicilio, cambi di domicilio), informazioni che dalle anagrafi sanitarie risultano incomplete e poco dettagliate e che evidentemente solo l’anagrafe comunale potrebbe fornire in maniera adeguata.

Con la presente sono a domandarLe di
- fornire al Consiglio comunale informazioni sulle intercorse collaborazioni tra Anagrafe comunale e Asl in merito a quanto sopra indicato
e di
- provvedere con tutti i mezzi a disposizione ad intensificare il succitato necessario rapporto di collaborazione per il trasferimento di informazioni e dati utili a concludere lo studio in corso e poter aggiungere un importante tassello di conoscenza e comprensione sulle correlazioni e i rischi legati alla presenza di inquinanti nella zona oggetto di monitoraggio.

Barletta, 11.10.2017
Prot. 71487
La consigliera comunale
Giuliana Camilla Damato
(Partito Democratico)

Dalla risposta offerta dal Sindaco in Consiglio e da un mio successivo approfondimento con un responsabile dell'Anagrafe comunale è emerso che subito dopo quella segnalazione del 25 Settembre è stato promosso dall'Amministrazione un incontro tra un esperto informatico della ASL (componente dell'equipe che sta lavorando con il Dott.Coviello sul monitoraggio) e un responsabile dell'Anagrafe comunale, finalizzato a condividere maggiori dettagli sul tipo di "estrazione" dei dati anagrafici. E' emersa la necessità di produrre un database contenente tutte le informazioni relative ai cittadini (residenti, deceduti, emigrati) nonché tutti gli spostamenti sul territorio (ovvero i cambi di domicilio) con relativi riferimenti temporali e indirizzo (da data a data e da indirizzo a indirizzo) e l'associazione tra domicilio e sezione Istat di censimento (per una precisa individuazione della zona sul territorio - essendo lo studio del monitoraggio legato ad una specifica area della città).
Si è pertanto valutato di dover sottoscrivere una convenzione tra ASL e COMUNE in cui si specifichino i reciproci obblighi per l'interscambio dei dati la cui estrazione, nonché specificità e analiticità, risulta operazione complessa.
L'Amministrazione ha confermato che gli uffici tecnici dell'anagrafe comunale stanno svolgendo tutte le attività tecniche necessarie affinché i dati siano pronti per la prima metà di Novembre e parallelamente, si è ribadito che è in corso ogni attività utile a supportare la ASL nella fase di formulazione circostanziata della richiesta in modo da accelerare quanto possibile il completamento dello studio.

A chi non sia esperto di statistica e ricerca scientifica possono sembrare passaggi ridondanti, o dettagli superflui, ma il rigore di una ricerca scientifica e statistica e la sua affidabilità derivano anche dalla cura di tutti questi passaggi.

Da par mio continuerò ad insistere perché l'attenzione su questo processo sia sempre massima, come pure la collaborazione tra enti. Questa ricerca è, ripeto, un fondamentale tassello di questa importantissima indagine avviata - finalmente - dopo anni in cui l'attenzione verso l'ambiente, le sue condizioni e le conseguenze sulla salute pubblica è stata, effettivamente, piuttosto scarsa.
A piccoli passi, rimediamo. 

martedì 10 ottobre 2017

La convocazione #59.

Il Consiglio comunale è convocato, presso la sala consiliare al 1° piano del teatro “Curci”, per Mercoledì 11 ottobre 2017  alle ore 16,30 in prima convocazione ed il giorno 12 ottobre 2017 alle ore 16,30 in seconda convocazione.

I lavori osserveranno il seguente ordine del giorno:
  1. Modifiche e adeguamento del regolamento comunale di polizia mortuaria al regolamento regionale n. 8 del 11 marzo 2015;
  2. Retrocessione di aree in Via degli artigiani a favore della ditta Rigenera di Sfrecola Cosimo Damiano;
  3. Riconoscimento e presa d'atto debiti fuori bilancio anno 2016 Servizio Autonomo Contenzioso e Legalità;
  4. Riconoscimento e presa d'atto debito fuori bilancio derivante dalla sentenza n. 387/2016 del Giudice di pace di Barletta - Servizio Autonomo Contenzioso e Legalità;
  5. Art. 194 D. Lgs. 267/2000. Riconoscimento di legittimità e presa d’atto dei debiti fuori bilancio anno 2016 derivanti da sentenze emesse dal Giudice di pace di Barletta. - Polizia Municipale;
  6. Art.194 D. Lgs. 267/2000. Riconoscimento di legittimità e presa d'atto dei debiti fuori bilancio derivante dalla sentenza n. 438/2016 del Giudice di pace di Barletta;
  7. Art.194 D. Lgs. 267/2000. Riconoscimento di legittimità e presa d'atto dei debiti fuori bilancio derivante dalla sentenza n. 536/2016 del Giudice di pace di Lucera;
  8. Art.194 D. Lgs. 267/2000 - Riconoscimento di legittimità e presa d'atto dei debiti fuori bilancio derivante dalla sentenza n.257/2016 del Giudice di pace di Barletta;
  9. Art.194 D. Lgs.267/2000- Riconoscimento di legittimità e presa d'atto dei debiti fuori bilancio derivante dalla sentenza n. 425/2016 del Giudice di pace di Barletta;
  10. Riconoscimento debito fuori bilancio: sentenza della Corte di Appello di Bari n. 2710/2016.
I lavori saranno trasmessi in diretta televisiva dall'emittente Amica9 sul canale 91 del digitale terrestre ed in live streaming sulla pagina facebook di Amica 9 TV.

venerdì 6 ottobre 2017

Giunta comunale del 5 Ottobre 2017.

La Giunta ha esaminato e approvato le seguenti delibere:

Interventi per il ripristino funzionale dell’edificio scolastico “M. D’azeglio”

La Giunta ha approvato l’avvio delle procedure necessarie per l’adeguamento sismico dell’edificio scolastico M. D’Azeglio, prevedendo anche fasi graduali che consentano il miglioramento sismico dell’edificio in modo da favorirne la fruizione in sicurezza. Per tale opera può essere preventivata una spesa massima di € 3.100.000,00 così come si evince dal calcolo parametrico dei costi allegato alla relazione finale prodotta dalla ditta SGM Ingegneria s.r.l, incaricata dall’Amministrazione  di effettuare le verifiche tecniche strutturali propedeutiche all’individuazione degli interventi necessari per il ripristino strutturale dello stesso edificio. La Giunta ha disposto, inoltre, che il competente dirigente intraprenda tutte le azioni gestionali finalizzate all’acquisizione del progetto di fattibilità tecnica ed economica, della progettazione  definitiva ed esecutiva degli interventi, preventivando una spesa  di massima di € 500.000,00, da reperire mediante la decurtazione di pari ammontare da altro capitolo di spesa.
La struttura scolastica è attualmente chiusa in quanto il 5 settembre 2016, durante le operazioni di verifica di tenuta dei soffitti di aule, corridoi e bagni propedeutiche all’avvio dell’anno scolastico, si è verificato il distacco di una parte dell’intonaco e delle tavelle  con conseguente caduta  sul pavimento.

Servizio di trasporto urbano a costo agevolato per anziani e invalidi

La Giunta ha deciso di confermare il servizio di trasporto urbano a costo agevolato per gli anziani e gli invalidi ciechi, estendendo il beneficio agli invalidi del lavoro per  l’anno 2018 a partire dal 1° gennaio. E’ prevista la concessione degli abbonamenti a costo zero con le stesse modalità degli ultimi anni ispirati alla inclusione e alla coesione sociale.

Servizio Civile Nazionale: progettazione 2018

La Giunta ha approvato l’atto di indirizzo sulle aree di intervento dei progetti del Servizio Civile Nazionale per l’anno 2018 promossi dal Comune. Si tratta degli ambiti riferiti all’assistenza di immigrati e profughi e alla cura e conservazione delle biblioteche.

Recupero sui fondi per la dirigenza per superamento vincoli finanziari.

La Giunta, visti gli esiti della verifica amministrativa-contabile attivata dalla Ragioneria dello Stato per gli anni dal 2008-2012  e prendendo atto della non corretta quantificazione del fondo della dirigenza per gli esercizi dal 2004 al 2012, ha disposto di attivare la procedura di recupero delle somme indebitamente erogate (come previsto dall’art. 4 comma 1 del D.L. n. 16/2014)  dal fondo per la dirigenza dell’esercizio 2014 e fino al 2022 corrispondenti ai 9 anni (dal 2004 al 2012) in cui  il Ministero ha rilevato l’errore. La Giunta ha quindi dato  mandato al dirigente del settore organizzazione e sviluppo risorse umane di procedere in ordine alla nuova quantificazione del fondo per la dirigenza e conseguentemente al recupero delle somme erogate in eccesso. Il provvedimento sarà trasmesso alla Corte dei Conti per gli eventuali e successivi adempimenti.

lunedì 2 ottobre 2017

Il Comune cerca consulenti medico-legali e consulenti tecnici (ingegneri).

AAA CERCASI: 
- medici specializzati in Medicina legale, o Medicina del lavoro o Ortopedia e Traumatologia
e
- ingegneri meccanici
iscritti da almeno 3 anni nei relativi Albi professionali e che abbiano svolto negli ultimi 3 anni incarichi di consulenza presso Enti pubblici, compagnie assicurative, Tribunali/Uffici del Giudice di Pace.

Spesso, nei giudizi relativi a richieste di risarcimento danni derivanti da responsabilità civile del Comune, è opportuno procedere alla nomina di consulenti di parte specializzati in medicina legale e delle assicurazioni ovvero di consulenti tecnici con competenze ingegneristiche.
Il Comune di Barletta non dispone di personale dipendente interno qualificato che possa assolvere tali incarichi, consistenti principalmente nella redazione di perizie medico-legali e di perizie ergonometriche.
Per tali ragioni, si è deciso di avviare la procedura di selezione per la formazione di un elenco di consulenti medici e tecnici per l’espletamento delle attività di consulenza ed assistenza giudiziale e stragiudiziale nelle controversie relative a richieste risarcitorie.

La formazione dell’elenco dei consulenti medico legali e consulenti tecnici di fiducia, non concretizzandosi in una graduatoria di merito, è semplicemente finalizzata ad individuare soggetti qualificati cui affidare incarichi professionali di alta specializzazione, nel rispetto dei principi di imparzialità, parità di trattamento e trasparenza, mediante ricorso al criterio della “rotazione degli incarichi”
L'elenco che si costituirà verrà aggiornato annualmente, previa pubblicazione di apposito avviso di riapertura dei termini per la presentazione delle domande e dei curricula.

Qui il bando:

Le domande potranno essere inoltrate esclusivamente a mezzo PEC entro le ore 12 del giorno 10 Novembre 2017.

Report sedute di commissione del mese di Settembre. Affari socio-sanitari, Sport e Tempo libero

Ecco il mio report mensile sulle sedute di commissione cui ho preso parte in quanto componente.

La VI Commissione consiliare permanente, "Affari socio-sanitari, Sport e Tempo libero", composta da:

Pierpaolo Grimaldi (Presidente, Area popolare)
Giuseppe Losappio (vice-Presidente, indipendente)
- me, Giuliana Damato  (Partito Democratico)
Anna Rizzi Francabandiera (Sinistra Unita per Barletta)
Francesca Dascoli (Area popolare)
Segretario: Sig. Antonio Doronzo

nel mese di SETTEMBRE 

non si è riunita.