mercoledì 11 aprile 2018

Giunta comunale del 10 Aprile 2018.

La Giunta ha avviato la discussione sia sulla bozza tecnica definitiva del Piano Comunale delle Coste per la quale avviare la procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) e quella di Incidenza Ambientale (VINCA) sia sulla revisione dell’indirizzo per la concessione di tratti della Litoranea di Ponente da destinare a “Spiagge libere con Servizi”, impegnando i settori di competenza a nuovi approfondimenti in relazione a quanto emerso dagli incontri partecipativi con le rappresentanze di categoria interessate.

La Giunta ha di seguito esaminato e approvato le seguenti delibere:

Realizzazione di iniziative e spettacoli per l’estate 2018.La Giunta ha deciso di avviare una indagine conoscitiva per l’acquisizione di progetti di animazione e spettacolo suddivisi in rassegne musicali e cinematografiche all’aperto, concerti musicali di artisti locali e di rilievo nazionale, mostre,  animazione per i più piccoli e comunque attività attrattive per il turismo da realizzarsi nell’estate 2018. L’inserimento nel programma estivo avverrà sulla base della graduatoria conseguente alla valutazione di una apposita commissione che sarà nominata con atto del dirigente del Settore Beni e Servizi Culturali. All’indagine conoscitiva potranno partecipare i soggetti di cui agli artt. 45 e 80 del D.Lgs. 50/2016, compresi i raggruppamenti temporanei di concorrenti e Associazioni aventi finalità artistico culturali, che abbiano natura imprenditoriale. A tal fine è stata destinata la somma di € 100.000,00 complessiva, comprendente anche le risorse destinate a sostegno del bando per il fossato del Castello per lo svolgimento di eventi culturali, musicali e di spettacolo. Nella prima seduta utile del Consiglio Comunale, si procederà ad una variazione di bilancio che preveda una dotazione finanziaria in aumento di € 60.000,00 tenendo conto dell’esigenza di non compromettere le attività programmate durante la fase di redazione del bilancio.

Programma Interreg V-A Grecia-Italia 2014-2020. Approvazione schema di contratto del progetto “Pit Stop”La Giunta ha approvato i documenti necessari all’avvio delle azioni previste dal progetto “PIT STOP Innovation Pathways for Urban development” tra cui lo schema del Subsidy Contract, ovvero il Contratto di sovvenzione, che stabilisce i diritti e gli obblighi tra le parti, che il Comune di Barletta, in qualità di capofila, sottoscriverà con l'autorità di gestione di Cooperazione Territoriale Interreg V — A Grecia-Italia 2014-2020. La Giunta si è espressa favorevolmente anche per lo schema del Partnership agreement, ovvero l’accordo da sottoscrivere dai partner  che ne regola i rapporti e definisce il budget di ognuna delle parti, nonché il budget complessivo ottimizzato approvato dal segretariato congiunto del programma Interreg V — A Grecia-Italia 2014-2020.
Il progetto “Pit Stop” avrà durata di 24 mesi e persegue l’obiettivo della creazione di start up innovative in settori produttivi emergenti per la promozione e valorizzazione delle piccole e medie imprese operanti nei comparti tradizionali dell’industria territoriale ossia il tessile, l’abbigliamento e il calzaturiero (TAC), anche attraverso servizi erogati nell’ambito dell’incubatore per l’innovazione e la creatività.

Terzo Piano Sociale di Zona dell’Ambito territoriale di Barletta. Approvazione Relazione sociale anno 2016.La Giunta, nella funzione di Coordinamento Istituzionale del Piano di Zona dell’Ambito Territoriale di Barletta ha approvato gli atti, predisposti dall’Ufficio di Piano, da inviare alla Regione Puglia relativi alla Relazione sociale dell’Ambito - Anno 2016. La Relazione sociale costituisce uno strumento atto a permettere la valutazione delle politiche sociali poste in essere, le performance, le prassi operative, i risultati conseguiti, i punti di forza e di debolezza, allo scopo di affrontare e rispondere con maggiore efficacia ai bisogni espressi dai cittadini con una programmazione mirata.

Transazione del giudizio n° 1405/2014 R.G. innanzi al T.A.R. Puglia – sede di Bari.
In attesa della discussione  in Consiglio Comunale del punto all’ordine del giorno “Rettifica cartografica del PRG vigente concernente un’area in zona agricola e in località le Pozzelle”, la Giunta ha autorizzato, in sede di indirizzo, la transazione dell’intero contenzioso promosso dalla COL-Ma Coltivazione Marmi s.r.l., con ricorso n. 1405/2014 R.G. pendente innanzi al T.A.R. Puglia – sede di Bari, nonché la lite, non ancora sfociata nell’attivazione della tutela giurisdizionale, che la stessa società potrebbe promuovere per la quantificazione del paventato risarcimento del danno. 

XIX Premio Letterario Nazionale “Massimo D’Azeglio”.
La Giunta ha concesso all’associazione culturale AD MAIORA  l’uso gratuito della Sala Rossa “Vittorio Palumbieri” del Castello in occasione del XIX Premio Letterario Nazionale “Massimo D’Azeglio” e del XVII Concorso Nazionale di Poesia “Angeli” che si terranno il 21 aprile 2018.

martedì 10 aprile 2018

La convocazione #65.

Il Consiglio comunale è convocato, presso la Sala Consiliare ubicata al piano rialzato dell'ex Tribunale in Via Zanardelli, per i giorni 11 aprile 2018 con inizio alle ore 16,00 in prima convocazione, e 12 aprile 2018 con inizio alle ore 16,00 in seconda convocazione
Ordine del giorno
  1. Rettifica cartografica del PRG vigente concernente un’area in zona agricola e in località le Pozzelle.
  2. Parrocchia Cuore Immacolata di Maria - art. 2.32 co.1 (chiese ed opere parrocchiali) delle N.T.A. del P.R.G. - Approvazione progetto per realizzazione di immobile destinato a locali di ministero pastorale.
  3. Piano Urbanistico Generale (PUG). Adozione del Documento Programmatico Preliminare (D.P.P.) e del Rapporto Ambientale Orientativo (R.A.O.) ai sensi del comma 1 dell’art.11 della l.r. n.20/2001.

I lavori saranno trasmessi in diretta televisiva su Amica 9 TV, emittente di Mediacom srl, Canale 91 del digitale terrestre e in streaming live o on demand al seguente URL: barletta.videoassemblea.it

sabato 31 marzo 2018

Giunta comunale del 30 Marzo 2018.

La Giunta ha esaminato e approvato le seguenti delibere:

Piano Urbano della Mobilità Sostenibile
La Giunta ha adottato il Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile per il Comune di Barletta (PUMS), strumento cardine a carattere strategico di pianificazione e programmazione relativo al sistema della mobilità locale e ai suoi rapporti con il territorio che va ad integrarsi in maniera coordinata con gli altri strumenti di pianificazione previsti dalla normativa vigente. Il PUMS, che segue le Linee Guida Eltis (LGE) della Comunità Europea, si pone come finalità l’individuazione di interventi necessari a soddisfare i fabbisogni di mobilità della popolazione, la riduzione dei livelli di inquinamento atmosferico ed acustico, il contenimento dei consumi energetici, l’aumento dei livelli di sicurezza del trasporto e della circolazione stradale e la diminuzione dell’uso individuale dell'automobile privata. Per la redazione del Piano sono state effettuate due distinte campagne di monitoraggio, invernale nel periodo scolastico ed estiva dei rilievi di traffico veicolare predisposti su trentanove nodi viari particolarmente trafficati localizzati sul territorio comunale attraverso tecnologie non invasive automatiche, che hanno permesso il conteggio dei veicoli transitanti nel pieno rispetto delle norme sulla privacy. I rilievi sono stati impiegati per l’implementazione del modello di simulazione sviluppato dall’Amministrazione comunale d’intesa con tecnici specializzati al fine di simulare eventuali modifiche dell’assetto infrastrutturale, dei servizi e delle politiche per la mobilità.
Durante il percorso di redazione si sono tenute anche due consultazioni pubbliche per la presentazione degli esiti delle campagne di monitoraggio.
Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile si concretizza nell’individuazione di una serie di interventi sul sistema della mobilità cittadina, tra essi coordinati, tendenti ad ottimizzare le condizioni di sostenibilità della mobilità urbana riferita al centro cittadino ed al territorio comunale. Esso potrà avere un orizzonte temporale di medio lungo periodo e dovrà considerare tutti gli elementi del sistema dei trasporti, comprese le infrastrutture esistenti e future. L’adozione del PUMS da parte della Giunta consente l’avvio dell’iter istruttorio propedeutico alla definitiva approvazione da parte del Consiglio Comunale che prevede la pubblicazione della documentazione, l’acquisizione delle osservazioni, la procedura di Valutazione Ambientale Strategica e la trasmissione ai vari Enti coinvolti.
Il PUMS è scaricabile per via telematica al seguente link: http://www.comune.barletta.bt.it/retecivica/ambiente/pums/index.htm.

Il Maggio dei Libri 2018
La Giunta ha aderito alla campagna nazionale di promozione della lettura “Il Maggio dei Libri 2018”, promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco e con il supporto della Presidenza del Consiglio, della Conferenza delle Regioni e dell’ANCI. Il tema centrale dell’edizione di quest’anno, che avrà inizio il 23 aprile con la Giornata mondiale del libro, è “Lettura come libertà”, ispirato alle celebrazioni del 70° Anniversario della Costituzione italiana, a cui si affiancano altri due filoni tematici: “2018, Anno Europeo del Patrimonio”, per scoprire il patrimonio culturale della città, e “La lingua come strumento di identità”, per sottolineare il valore insostituibile della lingua ad un anno dalla morte di Tullio De Mauro. Gli eventi si terranno all’interno della prestigiosa cornice di Palazzo San Domenico, ammessa recentemente al finanziamento regionale del bando “Community Library”, finalizzato al potenziamento della biblioteca generale centrale, con nuovi spazi per i servizi bibliotecari, le attività per gli adolescenti e la realizzazione di laboratori, di aree multimediali e didattiche.
L’organizzazione si avvarrà della collaborazione degli enti, associazioni, librerie ed editori che hanno recentemente sottoscritto il protocollo di intesa per la valorizzazione e il potenziamento della Biblioteca e che sono stati sollecitati ad elaborare proposte coerenti con le finalità di promozione della lettura e a sperimentare forme di gestione degli spazi di Palazzo San Domenico e di iniziative aperte al pubblico di lettori.

Assegnazione personale di Polizia Locale alla Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica di Trani
La Giunta, prendendo atto della richiesta prevenuta dal Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Bari e dal Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Trani, ha disposto l’assegnazione alla Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani, con decorrenza immediata e per la durata di tre anni, eventualmente prorogabili, di un ufficiale e due sottufficiali in forza presso il Corpo di Polizia Locale di Barletta.

Progetto “Guai a chi si rifiuta”
La Giunta ha aderito al progetto denominato “Guai a chi si rifiuta” presentato dall’Associazione Culturale ScartOff di Barletta che prevede lo svolgimento presso le scuole di Barletta di dieci giornate di spettacolo inerenti il riuso, il riciclo e la raccolta differenziata porta a porta. Gli spettacoli sono rivolti alla scuola dell'infanzia e alle classi prime e seconde della scuola Primaria.

sabato 24 marzo 2018

Giunta comunale del 23 Marzo 2018.

La Giunta ha esaminato e approvato le seguenti delibere:

Edizione 2018 del torneo di tennis A.T.P. Challenger tour – Città della Disfida”.
La Giunta ha deciso di aderire e sostenere la manifestazione sportiva nazionale di tennis, denominata “Torneo di tennis A.T.P. Challenger tour – Città della Disfida” edizione 2018 riservato agli atleti professionisti del circuito internazionale, in programma a Barletta presso le strutture sportive del Circolo Tennis “Hugo Simmen” da lunedì 9 a domenica 15 aprile 2018.

VI edizione Premio “Pasquale Gialluisi”.
La Giunta ha concesso all’Associazione Italiana Arbitri (A.I.A.) sezione di Barletta l’utilizzo della Sala Rossa “Vittorio Palumbieri” del Castello per la realizzazione della VI Edizione del premio A.I.A. “Pasquale Gialluisi”, programmata per il 1° giugno 2018.

“Progetto in rete scacchi: pensa prima di muovere”.
È stata espressa l’adesione dell’Amministrazione comunale all’iniziativa promossa dalla scuola secondaria statale di I° grado Baldacchini-Manzoni relativa al “Progetto in rete scacchi: pensa prima di muovere”.

Autorizzazione a transazione. 

La Giunta ha autorizzato, in sede di indirizzo, l’accettazione di una proposta di transazione per un giudizio pendente davanti al Tribunale di Trani.

martedì 20 marzo 2018

La convocazione #64.

Il Consiglio comunale è convocato, presso la Sala Consiliare ubicata al piano rialzato dell'ex Tribunale in Via Zanardelli, per il giorno martedì 20 marzo con inizio alle ore 16 e giovedì 22 marzo alle ore 16 in seconda convocazione.
Ordine del giorno
  1. Istituzione del Distretto Urbano del Commercio rif. Del. C.C. n. 27 del 28/07/2017 - Approvazione dell’accordo territoriale e dello Statuto dell’organismo di gestione denominato Associazione del Distretto Urbano del Commercio di Barletta.
  2. Integrazione alla deliberazione di Consiglio comunale n. 31 del 31/07/2017 avente ad oggetto delega delle funzioni e delle attività di riscossione coattiva all’Agenzia delle Entrate riscossione ampliamento della delega alla società riscossione.
  3. Tariffe TARI 2018 – Approvazione.
  4. Nota di aggiornamento del Documento Unico di Programmazione (DUP) 2018/2020 – Approvazione.
  5. Bilancio di previsione 2018/2020 – Approvazione.

I lavori saranno trasmessi in diretta televisiva su Amica 9 TV, emittente di Mediacom srl, Canale 91 del digitale terrestre.
I lavori saranno trasmessi in streaming live o on demand al seguente URL: barletta.videoassemblea.it

domenica 18 marzo 2018

Giunta comunale del 15 e 16 Marzo 2018.

La Giunta si è riunita in due successive sedute. In occasione della discussione del provvedimento riguardante il regolamento edilizio, la Giunta  nella sua collegialità ha espresso la richiesta, già rappresentata alla Presidenza del Consiglio comunale, di una apposita seduta dell’assemblea sul Documento preliminare programmatico al Piano urbanistico generale, la cui deliberazione è da tempo depositata, così da favorire il più ampio confronto sulla strumentazione urbanistica della città, trattandosi non solo di un obiettivo strategico del mandato amministrativo ma soprattutto di un impegno qualificante dell’istituzione comunale e di una esigenza essenziale per la comunità.
La Giunta ha quindi approvato le seguenti delibere:

Approvazione del Regolamento Edilizio ed adeguamento delle Norme Tecniche di Attuazione del Piano Regolatore Generale

In applicazione dell’intesa tra il Governo, le Regioni e i Comuni concernente lo schema di regolamento edilizio tipo (RET), è stato deciso di proporre al Consiglio comunale un testo di Regolamento Edilizio Comunale adeguato allo schema di regolamento edilizio tipo della Regione Puglia, che tiene conto degli esiti del processo di partecipazione attiva dei cittadini e dei soggetti pubblici e privati interessati (segnatamente del contributo fornito dal tavolo congiunto formato dagli Ordini professionali degli Ingegneri ed degli Architetti e del Collegio dei Geometri).   Il regolamento è associato all’adeguamento delle norme tecniche di attuazione (NTA) del Piano Regolatore Generale, anch’esso da sottoporre al Consiglio comunale. L’adempimento regolamentare richiama la disciplina generale dell’attività edilizia operante in modo uniforme su tutto il territorio nazionale e regionale. La definizione della disciplina regolamentare che attiene alla organizzazione e alle procedure interne dell’ente si collega ai princìpi generali riguardanti la qualità, la sicurezza e la sostenibilità delle opere edilizie, dei cantieri e dell’ambiente urbano. L’adeguamento delle norme tecniche di attuazione del vigente Piano Regolatore Generale – richiamate in un testo coordinato e corrispondente alle modifiche, integrazioni e specificazioni rivenienti dall’esito definito del processo di approvazione del PRG ai sensi della Legge Regionale 56/1980 – mantiene invariate le previsioni dimensionali dello stesso piano regolatore generale vigente della città.

Approvazione progetto definitivo sottopasso pedonale al km. 593+089 di collegamento tra via Fracanzano e via D. Manin - spostamento dell’intervento in via Milano
La Giunta ha approvato, una revisione del programma di soppressione dei passaggi a livello riguardante  il progetto del sottopasso pedonale di collegamento tra via Fracanzano e via Manin. Tra Comune e Rete Ferroviaria Italiana si è valutato congiuntamente lo spostamento (per circa 50-100 metri in direzione Bari) del sottopasso pedonale a suo tempo previsto di via Manin in quanto, in sede di ricognizione della zona interessata, sono emerse  difficoltà operative. La Giunta ha conseguentemente approvato la progettazione definitiva del sottopasso pedonale da realizzare in via Milano, sede dell’attuale passaggio a livello, e precisamente al km. 593+380, considerando che la nuova allocazione non comporta variante allo strumento urbanistico vigente, poiché l’istruttoria interna compiuta dai dirigenti di competenza ha riscontrato che il progetto definitivo non varia la destinazione delle aree prevista dal vigente piano regolatore generale. L’inizio dei lavori coinciderà con la chiusura del passaggi a livello di via Milano e non potrà avvenire prima dell’apertura al traffico veicolare e pedonale del sottovia di via Einaudi-Giovanni XXIII.

Relazione sulla Performance e Referto del Controllo di Gestione
La Giunta ha adottato la Relazione sulla Performance e il Referto del Controllo di Gestione per l’esercizio finanziario 2017 redatti dalla struttura operativa dell’ente sulla base delle dichiarazioni rese dai responsabili dei Servizi agli amministratori al fine della verifica dello stato di attuazione degli obiettivi programmati. Gli atti adottati saranno trasmessi alla Corte dei Conti e all’Organismo Indipendente di Valutazione.

Progetto  “Laboratori Urbani in rete”
La Giunta ha approvato il progetto definitivo denominato GOS Accademy 2.0, predisposto dai tecnici incaricati dall’Amministrazione,  da candidare all’avviso pubblico per la realizzazione di interventi di adeguamento strumentale e strutturale dei Laboratori Urbani per lo sviluppo di attività sociali, di produzioni creative e culturali, di aggregazione giovanile e di educazione alla legalità -“Laboratori urbani in rete” ( POR PUGLIA 2014-2020 ASSE IX  “Promuovere l’inclusione sociale, lotta alla povertà e ogni forma di discriminazione” AZIONE 9.14 “Interventi per la diffusione della legalità” FESR. ). L’avviso è  destinato ai Comuni già titolari di un Laboratorio Urbano per il miglioramento funzionale e strumentale degli stessi, con lo scopo di assicurare agli spazi per i giovani parametri di qualità (accessibilità, vitalità, stabilità economica, vocazione all’inclusione sociale) e portare a compimento l’infrastruttura territoriale per i giovani a sostegno delle politiche di attuazione della programmazione comunitaria 2014/2020. 
Per il Laboratorio Urbano GOS (Giovani Open Space) nato nel 2010 all’interno di un opificio restaurato del sito industriale dell’ex distilleria, il progetto GOS Accademy 2.0 prevede interventi di adeguamento ed efficientamento energetico degli impianti illuminotecnici per le zone teatro/auditorium e per le sale espositive dell’immobile,  e altre attività finalizzate al miglioramento delle prestazioni acustiche della sala incisioni e al miglioramento dell’attrezzatura della sala teatro.

Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo
La Giunta ha aderito alla Giornata Mondiale della consapevolezza sull’autismo e all’iniziativa “Light It Up Blue”, organizzata dall’Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici (A.N.G.S.A.) BAT prevedendo il 2 aprile l’illuminazione di blu del Castello.

Festività del Venerdì Santo 2018
La Giunta ha disposto l’erogazione di un contributo volto a sostenere le spese relative alla celebrazione religiosa del prossimo Venerdì Santo in considerazione del valore e della tradizione storica della ricorrenza.

giovedì 15 marzo 2018

Bando! Borse di studio per giovani laureati in materie storiche, storico-artistiche e...

E siamo al terzo anno!
Sì, per il terzo anno consecutivo l'amministrazione comunale di Barletta mantiene l'impegno a sostenere, incoraggiare e valorizzare i giovani studiosi, in particolare coloro che si dedicano al racconto e allo studio del nostro territorio.

A tutti i laureati - italiani e stranieri - in discipline storiche, storico artistiche, archeologiche, del campo dei beni culturali in possesso di laurea quadriennale o magistrale (o, per gli stranieri, titolo di studio equipollente) e che non abbiano compiuto il quarantesimo anno di età: 

nell’ambito del progetto “Storia della città” finanziato dal Comune di Barletta, l'Associazione Centro Studi Normanno-Svevi bandisce il concorso a due borse di studio da € 2.500,00 (euro duemilacinquecento,00) ciascuna.

I candidati dovranno presentare un progetto di lavoro a tema libero, per un massimo di 10000 battute, che abbia come oggetto di ricerca argomenti inerenti allo studio di Barletta e del suo territorio dall’età preclassica al secolo XX, realizzabile in tre mesi a partire dalla data di assegnazione della borsa.

I progetti potranno vertere su tematiche afferenti alle discipline "umanistiche". Sarà possibile presentare progetti che indaghino su particolari aspetti della storia di Barletta e del suo territorio, o che si muovano nell’ottica del recupero, della schedatura, della sistematizzazione di parti di patrimonio (documentario, artistico, archeologico, letterario) della città e del suo territorio. Sarà data positiva valutazione in particolare a progetti che avranno una ricaduta concreta nell’ambito della valorizzazione del patrimonio culturale cittadino e del suo territorio.

venerdì 2 marzo 2018

Giunta comunale del 1 Marzo 2018.

La Giunta  ha esaminato e approvato le seguenti delibere:

Concessione del fossato del Castello
La Giunta ha deliberato di dare avvio, tramite avviso pubblico, all'acquisizione di progetti per la concessione in uso gratuito per il periodo 1 giugno - 31 ottobre dello spazio interno del fossato del Castello da attrezzare per lo svolgimento di eventi culturali, musicali, teatrali, di spettacolo e sportivi nel rispetto del decoro del bene culturale.

Chiusura procedura fondo dirigenti anno 2014 e 2015
Con due distinte deliberazioni la Giunta ha preso atto della coerenza fra gli indirizzi forniti al presidente della delegazione trattante per la parte pubblica e quanto indicato nell’ipotesi di contratto decentrato economico sulla destinazione annuale del fondo per la dirigenza per l’anno 2014 e 2015  autorizzando il presidente alla sottoscrizione del contratto stesso.

Buone pratiche di cittadinanza attiva contro le mafie e contro il racket

La Giunta ha concesso l’utilizzo gratuito della Sala consiliare presso il teatro comunale “G. Curci” per la presentazione dell’iniziativa “Buone pratiche di cittadinanza attiva contro le mafie e contro il racket”, che avrà luogo a Barletta il 7 marzo, organizzata presidio di Barletta dell’Associazione “Libera –Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”.

Saggio di danza del Centro Studi Danza
La Giunta ha concesso l’utilizzo gratuito del teatro comunale “G. Curci” nei giorni 23 e 24 giugno all’associazione “Centro Studi Danza” di Barletta per l’organizzazione dei saggi di fine anno di danza classica e moderna.

mercoledì 28 febbraio 2018

Report gettoni di presenza per i mesi Ottobre-Dicembre 2017.

Per l'attività dei consiglieri comunali è previsto, nei limiti fissati dalla legge e dall'apposito decreto ministeriale, il conferimento di un "gettone di presenza" per la partecipazione a consigli e commissioni.

Così come provo a fornire costante informazione sull'attività che svolgo, mi sembra doveroso dichiarare pubblicamente quanto la collettività mi conferisce

Secondo quanto previsto dal consiglio comunale del 2 Agosto 2013, come consigliera del Partito Democratico sono stata dichiarata componente di due commissioni (la VI c.c.p. Affari Socio-sanitari, Sport e Tempo libero e la VIII c.c.p. Cultura e Pubblica Istruzione).

Ecco un resoconto delle sedute tenutesi tra Ottobre e Dicembre 2017 e il totale dei "gettoni" che mi sono stati conferiti questa settimana (Febbraio 2018).

- Commissione Cultura e Pubblica istruzione:

8 presenze
17/10, 15/11, 16/11, 20/11, 22/11, 28/11, 19/12, 22/12


Qui i dettagli di convocazioni e contenuti:

- Commissione Affari Socio-sanitari, Sport e Tempo Libero:

2 presenze
13/10, 20/11

Qui i dettagli di convocazioni e contenuti:

- Consigli comunali:

6 presenze su 6 sedute

Per 16 sedute (tra commissioni e consigli) a cui ho preso parte nei mesi di Ottobre-Dicembre 2017, mi è stato accreditato un totale di € 460 netti.

Come mia consuetudine sin dal mio insediamento, ho provveduto a versare la percentuale dovuta al circolo territoriale del Partito Democratico, secondo quanto stabilito dai nostri statuti e regolamenti.

giovedì 22 febbraio 2018

Giunta comunale del 22 Febbraio 2018.

La Giunta  ha esaminato e approvato le seguenti delibere:

Fondazione “La Disfida di Barletta”
Via libera alla predisposizione della  proposta di deliberazione da sottoporre al Consiglio Comunale relativa alla costituzione di una Fondazione denominata “La Disfida di Barletta”, con la partecipazione del Comune di Barletta in qualità di socio fondatore. La Giunta ha affidato al sindaco il compito di promuovere l’adesione di altri soci fondatori, con priorità per gli Enti pubblici del territorio, oltre che di individuare le risorse necessarie alla copertura della quota di partecipazione al Fondo di dotazione in capo al Comune di Barletta, in ogni caso non inferiore al 51%.  La  “Fondazione di partecipazione” è stata ritenuta lo strumento più adatto per lo svolgimento delle attività legate alla Disfida di Barletta e di tutte quelle azioni che collegano la ricorrenza storica  alla valorizzazione dei beni culturali, artistici, museali, archeologici e monumentali della città, con finalità di incremento dell’attrattività turistica e, più in generale, di sviluppo del territorio.
La Giunta ha altresì preso atto dello schema di Statuto che delinea una Fondazione senza scopo di lucro che, per il raggiungimento dei propri scopi istituzionali, favorisce il coinvolgimento e la partecipazione sia di altre istituzioni, Enti o imprese pubbliche, sia di privati, persone fisiche e giuridiche con quote individuali di partecipazione comunque non superiori individualmente al 2%.
Sempre secondo lo schema di Statuto,  la Fondazione si propone di realizzare azioni positive in favore di manifestazioni rievocative, culturali, musicali, sociali e di comunicazione e, più in particolare, a favore del sostegno alla ricerca culturale, sull'evento storico della "Disfida di Barletta", anche attraverso progetti di rilancio della tradizione, di promozione delle attività, di sostegno ad ogni iniziativa connessa in ambito nazionale ed internazionale .
 Il patrimonio della Fondazione, integralmente vincolato al perseguimento degli scopi statutari, è composto dal Fondo di dotazione, costituito dai conferimenti in denaro o in beni mobili e immobili effettuati dai soci.

Partecipazione al Marché International des Professionnels de l’Immobilier (MIPIM)
La Giunta ha deciso di sostenere, in collaborazione con la Regione Puglia, l’ICE e PugliaPromozione, la presentazione degli immobili dell’ex Convento di Santa Lucia e dell’edificio dell’ex Anagrafe, entrambi inseriti nel Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari approvato con deliberazione di giunta comunale n. 31 dell’ 8 febbraio 2018, al Marché International des Professionnels de l’Immobilier (MIPIMin programma a Cannes, in Francia, dal 13 al 16 marzo, riunisce i più influenti attori del settore immobiliare internazionale, allo scopo di facilitare l’incontro tra investitori, utenti finali aziendali, autorità locali, professionisti dell'ospitalità e industriali.

Elezioni politiche 2018. Individuazione sala conferenze.
La Giunta ha  individuato la sala conferenze sita al piano terra del Palazzo S.Domenico (con accesso in via Cavour), stante la intervenuta indisponibilità della sala conferenze del Comando di Polizia Locale, da concedere in aggiunta alla sala ex biblioteca del Teatro Curci per lo svolgimento di attività politiche, alle condizioni normative e regolamentari, fino al giorno consentito per la campagna elettorale in occasione delle elezioni del 4 marzo 2018.

 “Scuola nel mondo” 
La Giunta ha concesso alla Scuola Secondaria Statale di 1° grado “Baldacchini-Manzoni”, istituto capofila del progetto “Scuola nel mondo”, l’utilizzo gratuito del Teatro Comunale G. Curci e della Galleria del Teatro per il giorno 8 maggio 2018. Il progetto si ispira ai valori primari di pace, di collaborazione e di scambio interculturale e si esplica attraverso il contatto concreto con i problemi e le culture delle realtà scolastiche dei paesi in via di sviluppo.

“Barletta come la vorrei”
La Giunta ha concesso l’utilizzo gratuito della galleria annessa al teatro comunale “G. Curci” nei giorni 19 e 20 maggio 2018 per l’esposizione di lavori realizzati dagli studenti delle scuole di Barletta che hanno partecipato al concorso “Barletta, come la vorrei” organizzato dall’Associazione Barletta Ricettiva.

Mostra “La città delle donne”
La Giunta ha concesso al Gruppo Facebook “Barletta Fotografica” l’utilizzo gratuito della galleria annessa  al teatro comunale “G. Curci” per la mostra fotografica denominata “La città delle donne”  che si terrà dal 6 al 11 marzo 2018, compreso quindi l’8 marzo dedicato alla giornata mondiale delle donne

lunedì 19 febbraio 2018

Giunta comunale del 15 e 16 Febbraio 2018.

La Giunta in due successive sedute ha esaminato le proposte di delibera e, tenendo conto delle posizioni emerse negli incontri promossi per il “bilancio partecipato”, ha poi approvato gli atti che accompagnano e sostanziano la proposta al Consiglio Comunale del bilancio di previsione per il triennio 2018/2020.

Piano finanziario e tariffe TARI 2018.La Giunta, sulla base della rimodulazione del Piano Economico Finanziario da parte della BARSA Spa, ha approvato la proposta per il Consiglio Comunale delle tariffe della Tassa sui Rifiuti (TARI) per l’anno 2018, che a norma di legge è destinata alla copertura integrale dei costi del servizio di raccolta. Rispetto a un costo del servizio che tiene già conto del nuovo disciplinare con le modalità di raccolta vigenti dalla fine del mese di gennaio, la principale novità è costituita dalla possibilità di destinare le risorse recuperate, grazie ai livelli raggiunti nella raccolta differenziata e agli interventi per una maggiore selezione dei rifiuti, sulla riduzione della tassazione rispetto al 2017, riconoscendo così l’apporto dei cittadini. Le utenze domestiche beneficeranno di una diminuzione media del 5,5%, mentre le utenze non domestiche, sulle quali lo scorso anno si era concentrato il riequilibrio tariffario, potranno contare su  un abbattimento medio del 6%.
Sono state altresì confermate tutte le riduzioni e agevolazioni già vigenti nel 2017, con un apposito stanziamento di 700 mila euro.
Il versamento della TARI potrà essere effettuato in 4 rate con scadenza: 16 settembre 2018, 16 ottobre 2018, 16 novembre 2018 e 16 dicembre 2018, o in unica soluzione il 16 settembre 2018.

Variazione bilancio per intervento di recupero del Trabucco
La Giunta ha approvato la variazione del Bilancio Provvisorio 2018 in entrata dell’importo complessivo di €.100.000.00 proveniente da fondi regionali per l'intervento di recupero e adeguamento funzionale dei Trabucco con il relativo allestimento museale didattico.

Nota di Aggiornamento al Documento Unico di Programmazione 2018/2020
La Giunta ha proceduto all’aggiornamento del Documento Unico di Programmazione (D.U.P.) per il triennio di programmazione finanziaria 2018/2020 da presentare al Consiglio Comunale per la conseguente approvazione all’interno della sezione di bilancio. Il D.U.P. puntualizza gli obiettivi strategici di fine mandato e operativi per il triennio, in coerenza con le Linee di mandato politico-amministrativo. La Nota di Aggiornamento recepisce gli indirizzi forniti da alcuni Consiglieri in occasione dell’esame del D.U.P. in Consiglio Comunale approvato (con la Delibera n. 46) lo scorso 9 novembre. Il documento in particolare indica gli obiettivi su cui concentrare le attività operative fino alla fine del mandato politico-amministrativo, pur tenendo conto delle nuove regole degli equilibri di bilancio, derivanti dai principi contabili dell’armonizzazione e dai vincoli di finanza pubblica.

Bilancio di previsione 2018/2020 
La Giunta ha quindi approvato lo schema del Bilancio di previsione per il triennio 2018/2020 con tutti gli allegati previsti dalla legge.  Il bilancio recepisce gli indirizzi del DUP, prevede i necessari stanziamenti per finanziare le assunzioni del piano del fabbisogno del personale, copre  i costi per le opere pubbliche - anche grazie alle previsioni di entrata del piano delle alienazioni – e tiene conto degli spazi finanziari richiesti ed ottenuti per un ammontare di 3,2 milioni di euro, di cui 2,6 destinati all’edilizia scolastica e 560 mila euro per lo stadio Puttilli. 
Nessuna modifica interviene sul piano della tassazione locale, già contenuta rispetto ad altre realtà amministrative, che consegue la particolare complessità della manovra sul fronte delle spese, che tiene  conto dei vincoli normativi e, in particolare, degli obbligatori accantonamenti del Fondo crediti di dubbia esigibilità oltre che del prescritto “pareggio di bilancio”. 
Per quel che riguarda la parte corrente del bilancio, si è proceduto a una razionalizzazione delle spese, riportandole alla reale capacità e necessità (specie per la manutenzione del patrimonio pubblico, compresi gli impianti sportivi), all’insegna della economicità e della efficienza, puntando a salvaguardare le spese di carattere sociale.

Piano particolareggiato delle zone omogenee A e A1 del Piano Regolatore Generale  vigente
La Giunta ha preso atto dei  contenuti del Piano particolareggiato delle zone omogenee A e A1 del Piano Regolatore Generale (PRG) vigente del Comune di Barletta, redatto dal gruppo istituito presso il Settore comunale Piani e Programmi. 
Il Piano disciplina le attività di conservazione, modificazione e trasformazione del patrimonio urbano costituito dal complesso di beni immobili compresi nell’area contrassegnata come zona A  (Centro antico) e come zona A1  (Zona di interesse storico)In tali zone omogenee si punta a far valere quanto prescritto dal PRG vigente a tutela del patrimonio artistico, storico, tipologico ed ambientale attraverso la conservazione e la valorizzazione dei monumenti, degli edifici e degli insiemi edilizi d'interesse ambientale, degli edifici e degli insiemi ritenuti di interesse per la storia del Comune. Tra gli obiettivi del Piano particolare rilievo assume il rispetto della tipologia dei luoghi, della rete viaria e della toponomastica tradizionale; il potenziamento dei servizi e delle attrezzature, attraverso la graduale acquisizione all'uso pubblico delle aree e degli edifici occorrenti; il recupero ad usi compatibili degli edifici degradati e/o abbandonati; l'attento controllo dei nuovi interventi edilizi e delle trasformazioni dei fabbricati esistenti. Il Piano prevede, inoltre, la regolamentazione e la qualificazione degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria e di restauro; l’individuazione e la riqualificazione di unità edilizie prive di valore storico culturale e testimoniale e delle unità edilizie incongrue; l’introduzione di criteri di sostenibilità ambientale nella realizzazione degli interventi e la rivitalizzazione e delle attività economiche nel centro storico; il contrasto alle forme di abusivismo edilizio. 
L’atto adottato costituisce la premessa indispensabile per l’avvio delle procedure di valutazione ambientale strategica (VAS).
Il Piano Particolareggiato delle zone omogenee A e A1 assume la coerenza con gli obiettivi e i contenuti esplicitati nel Documento Programmatico preliminare del Piano Urbanistico Generale  per  i Contesti Urbani da Tutelare (CUT) in quanto, come  primi insediamenti di espansione al centro storico, rappresentato  nel loro complesso testimonianza del patrimonio culturale e risultando meritevoli di tutela.  In particolare, estende l’indirizzo per la salvaguardia dei caratteri che connotano la trama viaria ed edilizia e dei manufatti anche isolati di carattere storico o culturale evitando  i  cambiamenti delle destinazioni d'uso, per favorire quelle residenziali, artigianali e di commercio di vicinato, di ricettività turistica diffusa.  Non  è prevista l’edificabilità nelle aree e negli spazi rimasti liberi, in quanto da destinarsi ad usi urbani o collettivi, nonché in quelli di pertinenza dei complessi insediativi storici. Sarà, inoltre,  promossa l’eliminazione di opere in contrasto con i caratteri storici, architettonici e ambientali dei luoghi, anche attraverso interventi finalizzati al miglioramento della qualità insediativa e la sicurezza dei residenti e degli utenti.

Autorizzazione a transazione  per la Zona a Traffico Limitato
La Giunta ha autorizzato, in sede di indirizzo, la transazione della lite non ancora sfociata nell’attivazione della tutela giurisdizionale del Comune di Barletta nei confronti della ditta aggiudicataria dei lavori per la realizzazione del sistema di controllo degli accessi nella zona a traffico limitato  risalente alla determinazione dirigenziale n. 1019 del 1 maggio2005. Il Comune aveva, infatti, contestato alla ditta la conformità degli elementi ottici installati in ciascun gruppo di ripresa rispetto al prototipo  depositato presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nel corso della procedura di omologazione. Al fine di tentare di addivenire ad una soluzione bonaria si sono svolti numerosi incontri nel corso dei quali la ditta ha manifestato al Comune la disponibilità a garantire l’adempimento del contratto stipulato  attraverso la messa in funzione di un nuovo sistema con gli aggiornamenti tecnologici da apportare in considerazione dell’intervenuta obsolescenza della componentistica indicata in sede di offerta. Tredici anni dopo la transazione prevede a carico della ditta la messa in funzione di un nuovo sistema e la fornitura per tre varchi di controllo accessi aggiuntivi da posizionare in Via Nazareth e Via D’Asburgo-Via Mura San Cataldo con l’installazione di pannelli elettronici informativi presso i varchi ZTL installati.

Autorizzazione a transazione  
La Giunta ha autorizzato, in sede di indirizzo, l’accettazione di una proposta di transazione del giudizio n. 3514/15 R.G., promosso dalla Sig.ra F.A. contro il Comune di Barletta pendente davanti al Tribunale di Trani nei termini indicati dal magistrato.

domenica 11 febbraio 2018

Giunta comunale dell'8 e 9 Febbraio 2018.

La Giunta ha esaminato e approvato in due sedute le seguenti delibere:

Distretto Urbano del Commercio. Approvazione dello schema di accordo e dello statuto per l’organismo di gestione. 
La Giunta ha adottato l’accordo territoriale con Confcommercio Puglia e Confesercenti Puglia per l’attuazione di progetti di valorizzazione commerciale finalizzati all’avvio delle attività dei Distretti Urbani del Commercio (DUC). L’accordo, da perfezionare in Consiglio comunale, prevede la definizione di un programma di interventi finalizzato ad aumentare l’attrattività commerciale, turistica e culturale, favorendo il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati allo sviluppo e alla promozione del territorio attraverso la creazione e il coordinamento di attività ed eventi. 
È stato altresì definito lo Statuto dell’Organismo autonomo di gestione del Distretto che vede come soci fondatori della costituenda Associazione di Distretto Urbano del Commercio di Barletta il Comune, Confcommercio Puglia e Confesercenti Puglia. Le parti si impegnano a intraprendere congiuntamente azioni per una gestione coordinata delle aree commerciali in grado di sviluppare sinergie con tutti gli stakeholder (enti di promozione locale, reti d’impresa, organizzazioni sindacali, associazioni di volontariato).
Il Distretto Urbano del Commercio punta a creare una rete per perseguire politiche organiche ed integrate di riqualificazione e valorizzazione del commercio e del contesto urbano di un’area predefinita della città comprendente il centro storico e alcune vie limitrofe. Sono soggetti interessati tutti gli operatori del settore commercio, sia in sede fissa che su aree pubbliche, compresi gli esercenti attività di somministrazione di alimenti e bevande, gli esercenti attività di artigianato di servizio e di valore storico e tradizionale, operanti all'interno dell’area individuata.
Gli atti adottati sono propedeutici alla partecipazione al bando regionale finalizzato a sostenere la prima attuazione dei DUC e la redazione delle pianificazioni strategiche comunali finanziando progetti condivisi tra Regione, Comuni e associazioni di categoria per attuare programmi di sviluppo destinati alla valorizzazione del commercio attraverso il marketing territoriale, la costruzione di un sistema di governance e la promozione delle eccellenze turistiche ed enogastronomiche del territorio.

Piano delle Alienazioni e Valorizzazioni Immobiliari.
La Giunta ha approvato il Piano delle Alienazioni e Valorizzazioni Immobiliari, da allegare al bilancio di previsione dell’anno 2018, che individua i singoli beni immobili ricadenti nel territorio suscettibili di valorizzazione o di dismissione.
Nello spirito della norma si considera il patrimonio dell'ente non più in un'ottica conservativa quanto, piuttosto, assicurare equilibri economici a lungo termine finalizzati alla riqualificazione e riconversione degli immobili tramite interventi di recupero, restauro e ristrutturazione, anche con l'introduzione di nuove destinazioni d'uso destinate allo svolgimento di attività economiche o di servizio per i cittadini. 
Per alcuni beni aventi caratteristiche residenziali e commerciali si procederà ad una verifica catastale e di mercato sul loro trasferimento tra gli immobili da alienare, in quanto non strumentali a fini istituzionali o comunque di pubblica utilità. Per quanto concerne la valorizzazione dei beni immobiliari in uso ad altre pubbliche amministrazioni è confermata la possibilità di stipulare contratti di concessione in comodato d’uso gratuito di beni di proprietà del Comune qualora sia perseguito un effettivo interesse pubblico equivalente o addirittura superiore rispetto a quello meramente economico accertato dal Servizio Patrimonio. Le spese per l’uso degli immobili, concessi in comodato d’uso gratuito, restano a totale carico della pubblica amministrazione comodataria, alla quale competono, in via esclusiva, gli oneri finanziari in materia di erogazione dei servizi di propria competenza. 
Una novità del piano è rappresentata dall’avvio del procedimento di regolarizzazione degli arenili e mezzane dell’Ofanto e dei musicali arbitrari e terreni e aie.
Per gli arenili e mezzane dell’Ofanto è in corso l’accertamento della parte quotizzata ritualmente e di quella oggetto di usurpazioni al fine della reintegra o della legittimazione, nonché delle quote abbandonate da reintegrare al demanio, sempre tenendo conto delle variazioni del corso del fiume nel tempo. In merito alla restante parte, di natura demaniale, musicali arbitrari e terreni e aie, sono in corso di accertamento la consistenza dello stesso demanio rimasto libero e le eventuali occupazioni abusive. Per le parti del demanio che risulteranno disponibili, il perito incaricato dall’Amministrazione dovrà indicare le terre utilizzabili per bosco-pascolo e quelle utilizzabili per la coltura agraria. Al termine dell’attività di ricognizione si procederà alla richiesta di regolarizzazione dei canoni demaniali pregressi non versati, da attualizzare, anche in relazione alla necessità di legittimare e contrattualizzare le attività per gli anni a venire.

Avvio attività di programmazione partecipata del IV Piano Sociale di Zona: “Nessuno escluso”. 
La Giunta ha dato avvio alle attività di programmazione partecipata del quarto Piano Sociale dell’Ambito Territoriale di Barletta che prevede un sistema integrato di interventi sul territorio, secondo i principi e le finalità del Piano Regionale delle Politiche Sociali 2017-2020 denominato “Puglia sociale, nessuno escluso”. È stato inoltre istituito il tavolo di progettazione partecipata articolato per ambiti tematici quali prima infanzia minori e famiglie (azioni prioritarie: asili nido e altri servizi educativi per la prima infanzia; centri di ascolto per le famiglie; educativa domiciliare per minori; affido familiare e adozione); contrasto alla povertà e percorsi di inclusione attiva (rete di servizi e strutture; percorsi di inclusione socio-lavorativa; prevenzione e contrasto alle dipendenze patologiche); accoglienza e welfare d’accesso (rete del welfare d’accesso; rete per accesso e presa in carico integrata socio-sanitaria); presa in carico integrata delle disabilità e non autosufficienze (cure domiciliari integrate; abbattimento barriere architettoniche; progetti di vita indipendente; servizi a ciclo diurno per anziani, disabili e non autosufficienti; servizi per l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità; altre strutture residenziali per disabili ed anziani; rete di servizi e strutture per il disagio psichico); prevenzione e contrasto della violenza di genere e del maltrattamento (équipe integrate; reti antiviolenza).

Elezioni politiche 2018. Assegnazione spazi elettorali.
La Giunta, con due deliberazioni distinte, ha provveduto all’assegnazione di dieci spazi speciali destinati alla propaganda elettorale diretta per il rinnovo del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati del 4 marzo. Gli spazi sono stati assegnati ai richiedenti in base all’ordine comunicato dalla Prefettura di Barletta-Andria-Trani. I tabelloni bifacciali saranno posizionati in via Ammiraglio Casardi, piazza Plebiscito, Lungomare Pietro Paolo Mennea, via Marchisella, via Regina Margherita, via Ruggiero Lattanzio, via dei Salici, via delle Belle Arti, via Vito Antonio Lattanzio, via Vittorio Veneto.

Schedario elettorale informatico.
La Giunta ha preso atto della regolare tenuta dello schedario elettorale informatico. Inoltre, in base alla normativa vigente, con decorrenza dal 1° gennaio 2015, i fascicoli degli elettori emigrati saranno trasferiti dall’archivio di deposito a quello storico, dove verranno custoditi per un periodo di cinque anni per poi essere assoggettati alla ordinaria procedura di scarto.

Congresso nazionale Associazione Otorinolaringoiatri Ospedalieri Italiani.
La Giunta ha concesso l’utilizzo gratuito della Sala rossa “Palumbieri” e dei sotterranei del castello per l’organizzazione del XLII Congresso Nazionale dell’Associazione Otorinolaringoiatri Ospedalieri Italiani (AOOI) in via eccezionale, essendo l’iniziativa programmata per la seconda decade di ottobre, ovvero successivamente alle elezioni comunali.  Si sono considerate le incombenze organizzative di un evento a carattere nazionale, nel presupposto che anche la nuova Amministrazione ritenga valevole di particolare rilevanza l’appuntamento scientifico-culturale nazionale che concentrerà nella città di Barletta specialisti otorinolaringoiatri provenienti da tutte le Regioni d’Italia”.

Adesione al progetto “Cosa sei disposto a fare? Mifidodite”.
La Giunta ha deciso di aderire al progetto denominato “Cosa sei disposto a fare? Mifidodite” presentato dall’Associazione Insieme S.I.V.O.L.A. di Barletta nell’ambito delle iniziative per la Giornata Mondiale della consapevolezza sull’autismo. A tale scopo è stato concesso l’utilizzo gratuito della Sala rossa “Palumbieri” e del rivellino del castello per le iniziative da svolgere nei mesi di marzo ed aprile.

giovedì 8 febbraio 2018

INFO ALERT 365: per essere informati su emergenze e rischio idrogeologico.




La legge 3 agosto 1999 n. 265 e la legge regionale n. 7/2014 attribuiscono al Sindaco, quale autorità comunale di Protezione Civile, le competenze in materia di informazione della popolazione su situazioni di pericolo o comunque connesse con esigenze di protezione civile.
Per questa ragione si è deciso di attivare INFO ALERT 365 BARLETTAuna Web App su cui sarà pubblicato ogni giorno un estratto immediato ed intuitivo del Bollettino di criticità regionale per rischio idrogeologico e idraulico e del Bollettino di vigilanza meteo nazionale, relativi alla città di Barletta.

I cittadini possono registrarsi gratuitamente cliccando qui:
http://infoalert365-barletta.sf1.3plab.it/

oppure inviando un messaggio WhatsApp al numero 3499347350 con il testo BARLETTA,
per ricevere direttamente sul proprio smartphone i messaggi di allerta arancione e allerta rossa e le informazioni di pubblica utilità su altri rischi incombenti sul territorio

La registrazione al servizio InfoALERT365 BARLETTA  permetterà di essere sempre informati circa le possibili criticità o rischi che potranno interessare il territorio comunale ed avere le necessarie indicazioni sui corretti comportamenti da adottare in caso di evento avverso.

Sulla Web App è inoltre pubblicato integralmente il vigente Piano di emergenza comunale eal fine di facilitarne la consultazione da parte dei cittadini, anche un estratto delle sezioni riguardanti: Territorio, Principali rischi aree di emergenza, Norme di autoprotezione e Organizzazione della struttura comunale di Protezione Civile.


lunedì 5 febbraio 2018

Giunta comunale del 1 Febbraio 2018.

La Giunta ha esaminato e approvato le seguenti delibere:

Convenzione tra CNR - IRSA e Comune di Barletta per lo svolgimento delle attività di monitoraggio ambientale integrato 
La Giunta ha approvato lo schema di “Convenzione tra CNR-IRSA e Comune di Barletta per lo svolgimento di attività relative al sistema di monitoraggio ambientale integrato nel territorio della città di Barletta”. 
Alla luce dei risultati emersi dal primo monitoraggio gestito dalla Provincia, si è reso necessario approfondire, nella nuova fase del monitoraggio che la Regione Puglia ha affidato al coordinamento del Comune di Barletta, i livelli di contaminazione delle acque prelevate dalla falda che attraversa l’area industriale nei quali è stato riscontrato il superamento di alcuni analiti rispetto ai limiti di legge. Si dà così seguito a quanto previsto dalle linee di mandato 2013-2018 in materia di politiche della sostenibilità ambientale. 
Il Protocollo prevede specifiche attività volte all’acquisizione e alla conoscenza dei dati ambientali anche al fine di verificare l’effettivo impatto delle varie sorgenti emissive presenti nell’area vasta di Barletta e definire tecniche di bonifica e di versamento.
 La campagna di monitoraggio prevede un esteso campionamento anche mediante la realizzazione di nuovi pozzi attrezzati a piezometro, una rigorosa classificazione e successive analisi chimico-fisiche e microbiologiche, con un numero di campioni prelevati con il criterio della massima rappresentatività delle diverse zone e delle diverse profondità. Seguirà l’elaborazione di un adeguato modello concettuale, indipendente dai protocolli sperimentali utilizzati, basato sull’individuazione e parametrizzazione delle sorgenti di contaminazione, dei flussi di migrazione e di diffusione degli inquinanti attraverso bersagli o recettori della contaminazione nel sito o nel suo intorno che consentirà un’analisi di fattibilità degli interventi di messa in sicurezza e bonifica.
Il Comune coordinerà l’intera azione e seguirà la realizzazione dei nuovi pozzi attrezzati a piezometro, mentre il CNR-IRSA curerà l’analisi di fattibilità degli interventi di messa in sicurezza e bonifica rispetto ai profili degli inquinanti rilevati e delle relative misure di contenimento.

Valutazione tecnico-economica per la demolizione delle opere in contrada Montaltino in esecuzione di sentenza del T.A.R. Puglia

La Giunta,  in esecuzione della sentenza n. 1241/2017, emessa il 06.12.2017 dal T.A.R. Puglia – sede di Bari, con  nomina del Commissario ad acta in caso di inerzia dell’ente, ha approvato la "Valutazione tecnico-economica", redatta dal Dirigente del Settore Edilizia Pubblica e Privata e dal responsabile del competente ufficio comunale, relativa all'intervento di demolizione in danno della società il Borgo s.r.l. delle opere indicate abusive, consistenti in 40 unità immobiliari, in 10 lotti edilizi composti, ciascuno, da 4 unità
Il provvedimento si è reso necessario al fine di dare rapida esecuzione alla sentenza del Tribunale Amministrativo barese nel termine di 120 giorni assegnato, in quanto, già con precedente sentenza (n.1416 del 23 giugno 2011) del T.A.R. confermata dal Consiglio di Stato con sentenza n. 830/2013, pubblicata in data 12.02.2013, era stato definitivamente annullato il Piano di lottizzazione "Insediamento turistico-rurale in agro di Montaltino" approvato con delibera di Consiglio comunale n.32 del 4 agosto 2009 insieme ai permessi di costruire rilasciati dall’amministrazione dell’epoca.
La complessità della vicenda emerge dai continui ricorsi in sede giudiziaria. L’Amministrazione era già intervenuta con le ordinanze di demolizione del 6 agosto 2015 emesse nei confronti dell'Amministratore unico della s.r.l Il Borgo. Seppur impugnate innanzi al T.A.R Puglia, lo stesso Tribunale Amministrativo, in sede di giudizio di ottemperanza proposto dall’originario ricorrente che aveva impugnato il Piano di lottizzazione e i provvedimenti conseguenti chiedendone e ottenendo l’annullamento, disponeva l'acquisizione di diritto al patrimonio comunale delle aree lottizzate. 
Quest’ultima statuizione è stata già eseguita dall’Amministrazione con ordinanza (prot. n.5205 del 23 gennaio 2018) del dirigente del Settore Edilizia che ha disposto l'acquisizione gratuita al patrimonio del Comune di Barletta con l'immissione in possesso delle aree facenti parte della lottizzazione abusiva delle opere.
Al fine di procedere all'esecuzione materiale dei lavori di demolizione da affidare ad imprese tecnicamente e finanziariamente idonee, sarà necessario richiedere alla Procura della Repubblica Tribunale di Trani il dissequestro dell'area e degli immobili sottoposti attualmente a sequestro.

Avanzo di amministrazione presunto 2017
La Giunta ha approvato il prospetto di determinazione del Risultato di amministrazione presunto 2017, pari ad €. 40.529.721,49, calcolato sulla base dei dati di pre-consuntivo, inerenti le complessive entrate e uscite dell’ente relative alla gestione dell’esercizio finanziario 2017. A seguito di tale rilevazione potranno essere autorizzate, nelle more dell'approvazione del redigendo Bilancio di previsione 2018/2020 e del Rendiconto della gestione 2017, le variazioni urgenti al Bilancio di Previsione Provvisorio 2018 relativamente all'utilizzo delle sole quote dell'avanzo accantonato e dell'avanzo vincolato, secondo le modalità di legge. La definitiva determinazione dell’avanzo di amministrazione, e la suddivisione analitica dello stesso, sarà effettuata con la delibera di Consiglio Comunale di approvazione del Rendiconto finanziario 2017.

Programma triennale opere pubbliche 2018/2020
La Giunta ha adottato l’aggiornamento dello schema del Programma triennale delle opere pubbliche 2018-2020 e del relativo Piano annuale 2018. Nello specifico, per quel che riguarda le opere di manutenzione straordinarie, nella annualità 2018 è stata posta maggior attenzione ai plessi scolastici comunali, al fine di predisporre azioni mirate sia all’adeguamento degli impianti presenti nelle strutture che di miglioramento edilizio dei plessi interessati dagli stessi interventi.
E’ stata avanzata la candidatura all’avviso pubblico per la presentazione di proposte progettuali definitive per la realizzazione di interventi di messa in sicurezza e riqualificazione degli edifici adibiti ad uso scolastico nell’ambito del Fondo di Sviluppo Europeo (FESR) da finanziarsi sui fondi PON 2014-2020 di due edifici scolastici: il plesso M. Montessori per un importo di € 1.780.000,00 e il plesso M. D’Azeglio per un importo di € 3.200.000,00.
Gli uffici tecnici hanno, inoltre, predisposto la candidatura a "spazi finanziari" di diversi interventi previsti nel programma triennale 2018 - 2020 garantendo, così, la possibilità di effettuare importanti opere di manutenzione senza variare gli equilibri di bilancio. Ulteriori interventi di manutenzione straordinaria, riguardano il cimitero comunale, attraverso azioni volte a favorire la rifunzionalizzazione e valorizzazione delle aree monumentali, l’adeguamento degli impianti esistenti nonché il decoro dell’intera area cimiteriale. 
Le opere di completamento presenti nel Programma triennale 2018/2020 riguardano lotti funzionali come l'adeguamento funzionale dello Stadio “Puttilli”- stralci da 1 a 5, il secondo e terzo lotto dei lavori di  manutenzione e messa in sicurezza delle Mura del Carmine, nonché il completamento delle opere di manutenzione di piazza Plebiscito - secondo stralcio (il primo stralcio è in fase di aggiudicazione).
Ulteriori opere pubbliche, per le quali è stata esperita idonea procedura di evidenza pubblica, riguardano gli interventi di moderazione del traffico Via Foggia, Via R. Margherita, Via Einaudi con la realizzazione di rotatorie e percorsi ciclabili; i lavori di sistemazione all’asse attrezzato con il completamento del lotto A, il recupero e ristrutturazione della palazzina comunale di via Galvani da destinare a centro servizi per l'internazionalizzazione e  la realizzazione di un campo polivalente coperto per attività sportive di squadra - Finanziamento P.O.N. “Io gioco legale”.
Le nuove opere, previste dal Programma Triennale dei Lavori Pubblici riguardano quelle dotate di una fase di progettazione avanzata (progetto definitivo/esecutivo). Tra queste si annoverano i lavori per la demolizione delle vecchie tribune dello Stadio comunale, la strada di collegamento tra Via Canosa e Via Bellini, i lavori di abbattimento barriere architettoniche del sottopasso di Via Imbriani, oltre alla riqualificazione di aree verdi presenti in zona 167 (settore B – via Barberini/via delle Querce  e settore 2 via degli Ulivi – Vicinale Crocevia Trianello), nonché  la ridefinizione delle aree a verde in via Tatò.

65° anniversario fondazione sezione AVIS
Approvata dalla Giunta la delibera con la quale si concede, dal 18 al 25 febbraio 2018, in occasione del 65° anniversario della fondazione della locale sezione A.V.I.S. “Ruggiero Lattanzio”, l’utilizzo gratuito della galleria del teatro comunale “Curci” per l’allestimento di una mostra fotografica con annullo filatelico e il permesso per l’occupazione del suolo pubblico, all’uscita della galleria del teatro, al fine di consentire con un’autoemoteca una raccolta straordinaria di donazioni.

Convegno “Lasciti Testamentari”
La Giunta ha concesso l’utilizzo gratuito della Sala Rossa “Palumbieri” del Castello per l'organizzazione del convegno “Lasciti Testamentari” in programma il 3 febbraio 2018 a cura dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM) di Barletta.

Corso IPASVI
Concesso dalla Giunta l’uso gratuito della Sala Rossa “Palumbieri” del Castello, anche per l'organizzazione del corso “L’infermiere da denunciante a denunciato: dagli aspetti legali al timesheet demansionamento” in programma il  9 febbraio 2018 a Barletta a cura del Collegio degli Infermieri Professionali, Assistenti Sanitari, Vigilatrici d’Infanzia (IPASVI) della Provincia BAT.